Home Strutture Family Friendly Dove dormire in Val d'Ossola: B&B Casa Tomà

Dove dormire in Val d’Ossola: B&B Casa Tomà

Montagne, laghi, fiumi e parchi naturali, il Piemonte non è solo la città di Torino, capoluogo piacevolmente sempre più family friendly. Sono molti i tesori nascosti di questa regione: città medievali, castelli, parchi, terme, natura per non parlare della straordinaria offerta gastronomica e vitivinicola. Il modo migliore per scoprire il Piemonte è a ritmo lento tra piccoli borghi e vallate affascinanti per poterne apprezzare i colori, i profumi e i sapori. La Val d’Ossola è ancora una valle poco frequentata dal turismo di massa, un gioiello piemontese che abbiamo voluto scoprire, a ritmo slow, durante il nostro progetto #Valdossolafamily. Tre giorni tra Italia e Svizzera che ci ha visti coccolati in un delizioso bed and breakfast in un piccolo borgo dal sapore d’altri tempi. Se vi abbiamo incuriositi e vi state chiedendo dove dormire in Val d’Ossola in posizione strategica, gustando ottime colazioni e potendo avere un punto di riferimento per qualunque cosa vi occorra (molto importante per noi da quando viaggiamo con il nostro tatino) vi suggeriamo il B&B Casa Tomà, situato nel piccolo borgo di Masera, nel cuore dell’Ossola.

Scoprire la Val d’Ossola

La Val d’Ossola, Valle Ossola o più semplicemente Ossola, è una valle della Provincia del Verbano-Cusio-Ossola ed è la seconda valle del Piemonte più popolata dopo la Val Susa.

Un’ampia valle alpina che si colloca nell’alto Piemonte, al confine con la Svizzera e la Lombardia, composta da sette valli tra cui la nota Val Vigezzo, conosciuta anche con l’appellativo di “Valle dei Pittori” grazie alla storica presenza di ritrattisti e paesaggisti.

Treno del foliage in inverno

Il nucleo dell’Ossola è la città di Domodossola, il cui centro storico è stato recentemente rinnovato e in cui è possibile immergersi nell’antico fascino medievale passeggiando all’interno della cinta muraria pentagonale.

- Advertisement -

Ma la Val d’Ossola sa regalare soprattutto natura incontaminata, vallate non ancora prese d’assalto dal turismo di massa e siti Patrimonio dell’Umanità come il Sacro Monte Calvario di Domodossola.

Uno splendido territorio ricco di borghi storici, parchi e oasi da vivere sia in estate che in inverno.

Sul sito ufficiale del turismo per le vacanze in Val d’Ossola si possono trovare numerose proposte per tutte le sette valli in ogni stagione, le manifestazioni e le attività family friendly.

Dove dormire in Val d’Ossola

In Val d’Ossola troviamo ad attenderci un candido manto di neve e la dolce Arianna, la proprietaria del B&B Casa Tomà in cui siamo stati ospiti per il nostro soggiorno.

Le prime impressioni possono fare la differenza e i primi istanti sono infatti già in grado di conquistare non solo noi ma anche il cuoricino del nostro tatino.

Già dalle prime battute ci è chiaro con quanta passione e amore Arianna gestisca il suo B&B Casa Vacanze. La sensazione appena arrivati è quella di casa, di calore e amicizia, una disponibilità che è davvero raro incontrare.

Il borgo di Masera

Il B&B Casa Tomà è situato a pochi chilometri da Domodossola, nel piccolo e caratteristico borgo di Masera, le cui prime citazioni storiche risalgono a documenti del X secolo.

Comune di Masera
Masera

L’ingresso in Masera dalla Valle Vigezzo è segnato dalla presenza dell’antico oratorio di S.Abbondio e dal suo caratteristico campanile romanico (perfettamente restaurato) del XI secolo.

Oratorio di S.Abbondio di Masera
Masera, antico oratorio di S.Abbondio

Nonostante l’altitudine non elevata, entrando in questo incantevole borgo, scorgendo le caratteristiche case in pietra e passeggiando a piedi, si ha la sensazione che il tempo qui si sia fermato a molti, molti anni fa.

B&B Casa Tomà

Casa Tomà è stata ristrutturata nel rispetto delle caratteristiche locali, l’abitazione principale con il suo terrazzo si affaccia sulla piazzetta e la sua fontana, quasi a volersi immergere nella vita e nel ritmo del borgo.

Dove dormire in Val d'Ossola: Cortile innevato del B&B Casa Tomà
Il nostro arrivo a Casa Tomà

Incuneato nella quiete delle case circostanti e in posizione tranquilla, il b&b ci ha permesso, dopo le nostre intense giornate, di dormire come ghiri avvolti solo dal silenzio.

Dove dormire in Val d'Ossola: Lanterne sul balcone del B&B Casa Tomà
Scorci di Casa Tomà

Le camere hanno interni in stile rustico con arredi in legno, connessione Wi-Fi gratuita, TV a schermo piatto e bagno privato con doccia.

Se poi si aggiunge la pulizia eccellente e l’accoglienza favolosa della proprietaria, il nostro voto non può essere che un bel 10!

Casa Tomà non è solo b&b ma dispone anche di caratteristici appartamenti con ingresso e cucina privata in cui i materiali dominanti sono il legno e il ferro battuto. Si affacciano, come le camere, sulla piazzetta pedonale del centro storico.

Come già potuto apprezzare nei nostri soggiorni all’estero, Arianna offre la possibilità di vivere momenti di condivisione di spazi, ma soprattutto di esperienze con altri ospiti, mettendo a disposizione (a richiesta) la sala colazione anche per i pasti “fai da te”.

Dove dormire in Val d'Ossola: Sala per la colazione del Bed And Breakfast Casa Tomà
Dove dormire in Val d’Ossola: Colazioni al B&B Casa Tomà

A Casa Tomà inoltre è possibile acquistare e degustare i prodotti tipici della Val d’Ossola. Salumi, formaggi, vini tipici, miele e confetture a km 0.

Dove dormire in Val d'Ossola: Montagne viste dalla finestra del B&B Casa Tomà
Montagne innevate viste dalla nostra camera

La mattina, al nostro risveglio, si potevano scorgere dalla nostra finestra le montagne innevate. Un silenzio rotto solo dallo scroscio d’acqua della fontana della piazza e dagli urletti di gioia del nostro piccolino.

“È ben difficile, in geografia come in morale, capire il mondo senza uscire di casa propria.” – VOLTAIRE

Non potremmo essere più d’accordo con questa citazione di Voltaire eppure, da quando esploriamo il mondo in tre, è molto bello ritrovare il sapore di casa, soprattutto per il nostro piccolo. E qui al B&B Casa Tomà lo abbiamo trovato.

Val d’Ossola con i bambini in inverno

Abbiamo trascorso tre splendidi giorni in Val d’Ossola, una valle che abbiamo trovato incantevole, immersa in una natura ancora in gran parte incontaminata.

Al nostro arrivo in Ossola ci attendeva, come detto in precedenza, un candido manto di neve che ha subito avvolto la valle come in una silenziosa ovatta. Ciò ha reso l’atmosfera piena di gioia per il nostro tatino che aspettava con ansia di giocare nella neve.

Val d'Ossola con i bambini in inverno
Giocando a fare l’angelo della neve

Avevamo ben chiaro cosa volevamo portarci a casa, in termini di esperienze, dalla scoperta di questi luoghi e pensiamo proprio di esserci riusciti.

Le terme family friendly in Val d’Ossola

Abbiamo approfittato subito delle calde acque termali per goderci lo spettacolo delle montagne innevate dalle piscine di Premia, che si trovano a pochissima distanza dal B&B Casa Tomà.

Le terme di Premia sono state una vera sorpresa family friendly. I bimbi hanno una vasca tutta per loro alla temperatura di 34 gradi con tanto di scivolo, giochi, galleggianti e braccioli a disposizione gratuitamente.

Vi abbiamo raccontato la nostra esperienza in questo post.

Val d’Ossola, ad un passo dalla Svizzera

La Val d’Ossola si trova al confine tra Piemonte e la Svizzera ed è un’ottima base da cui partire per fare un salto proprio in territorio elvetico.

In particolare a Locarno, piccola cittadina incastonata tra lago e monti, che in inverno si anima nella piazza Grande con la manifestazione “Locarno on Ice” .

Così il giorno seguente abbiamo lasciato il relax e le coccole termali per scatenarci tra risate e qualche caduta sulla pista di pattinaggio su ghiaccio di Locarno.

La prima volta sui pattini del nostro tatino ce la ricorderemo sicuramente, i timori, il divertimento, gli scivoloni e la bellissima giornata che ci ha regalato Locarno!

Potete leggere di più sulla nostra esperienza in questo post.

A bordo del “treno del foliage” in inverno

Da Domodossola una splendida alternativa per raggiungere Locarno senza lo stress dell’auto, della vignetta autostradale e dei parcheggi, è la linea ferroviaria che collega le due città su vagoni panoramici garantendo un’esperienza emozionante per tutta la famiglia.

Il treno è soprannominato il “treno del foliage” per i colori che si possono ammirare attraversando i boschi in autunno ma vi possiamo assicurare che anche in inverno, con la neve, è un viaggio che vale assolutamente la pena fare!

Il treno panoramico della ferrovia Vigezzina Centovalli è un viaggio lento denso di emozioni per gli adulti, una stimolante e divertente avventura per i bambini.

La stazione delle linea Vigezzina parte da Domodossola che dista pochi chilometri dal B&B Casa Tomà.

Potete leggere di più sulla nostra esperienza in questo post.

Domodossola

Il centro storico di Domodossola, i suoi palazzi e il sistema murario medievale sono stati oggetto negli ultimi anni di importanti interventi di riqualificazione architettonica.

Grazie all’intento di voler valorizzare gli elementi storici all’interno del pentagono delle mura è nato un Borgo della Cultura.

La chiusura al traffico del cuore storico di Domodossola rende molto piacevole una passeggiata con i bambini sotto il porticato di piazza Mercato e lungo le vie che racchiudono palazzi storici, sedi di musei e luoghi culturali.

Polenta in Piazza del Mercato a Domodossola
In centro a Domodossola

Abbiamo potuto apprezzare Domodossola, borgo della Cultura, durante i mercatini di Natale. Il sole ci ha accompagnati tutto il giorno tra caldarroste, polenta e tantissimi stand dal tettuccio rosso dove abbiamo acquistato qualche immancabile souvenir.

B&B Casa Tomà: accoglienza e posizione da 10 e lode!

Camere spaziose arredate con cura, pulizia, calore, accoglienza e professionalità. Se a questo si aggiungono deliziose colazioni e una posizione strategica nel cuore dell’Ossola vi renderete conto di essere arrivati a Casa Tomà.

Dove dormire in Val d'Ossola: Colazione al B&B Casa Tomà
Dove dormire in Val d’Ossola: Colazione al B&B Casa Tomà

Una casa che apparteneva ai nonni, un intero borgo abitato un tempo dalle famiglie Tomà, una casa principale affacciata proprio sulla piazzetta del paese che vede accogliere i primi ospiti nel Natale del 1998.

Mura in pietra che oggi mantengono salde le radici di una storia familiare, un entusiasmo che si tramanda alle nuove generazioni e che oggi ha il volto della dolce Arianna.

Se state cercando un posticino delizioso dove dormire in Val d’Ossola non dovrete cercare altrove.

Potete dare un’occhiata al B&B per farvi venire voglia di prenotare una vacanza in questa splendida valle del Piemonte sbirciando sul sito www.casatoma.it.

Tre cuori e una valigiahttp://www.trecuorieunavaligia.com
Viaggiando in lungo e in largo, in giro per il Mondo, scopriamo gente, sapori, profumi, collezioniamo ricordi, spesso ritroviamo qualcosa di familiare ma soprattutto ritroviamo NOI.

Lascia un Commento

Post recenti

La Città dei bambini e dei ragazzi di Genova: un’area di gioco, scienza e tecnologia

Un centro storico Patrimonio dell'UNESCO, ascensori panoramici, musei ed eventi family friendly, sono sempre di più le proposte a Genova con i...

Visitare l’Acquario di Genova con i bambini

Visitare l'Acquario di Genova con i bambini è un'esperienza entusiasmante che si può vivere in ogni momento dell'anno. Per noi è stata...

Terme con i bambini in Piemonte: una giornata alle Terme di Premia

Una vacanza alle terme con i bambini è una splendida occasione per unire divertimento e relax per tutta la famiglia e rigenerarsi...

Come usare l’app Google Traduttore in viaggio

Il tuo interprete personale sempre con te Dizionari tascabili e frasari ormai sono solo più un romantico ricordo, grazie...
Booking.com