Home Italia A bordo del treno del foliage in inverno: un'emozione da vivere con...

A bordo del treno del foliage in inverno: un’emozione da vivere con i bambini

Molti lo conoscono come il “treno del foliage” ma non tutti sanno che questa linea ferroviaria che collega l’Italia, più precisamente il Piemonte, con la Svizzera regala, anche in inverno, un’esperienza favolosa tra paesaggi e boschi innevati.

Durante il nostro progetto “Val d’Ossola family” (#valdossolafamily) abbiamo avuto l’opportunità di salire a bordo del famoso trenino della Vigezzina Centovalli lungo una delle tratte ferroviarie più belle d’Italia.

Ferrovia Vigezzina Centovalli
Treno del foliage

Un lento viaggio panoramico denso di emozioni per gli adulti, una stimolante e divertente avventura per i bambini.

Ferrovia Vigezzina Centovalli, l’emozione non è solo la destinazione ma il viaggio stesso

Siamo abituati a considerare il treno come un mezzo di trasporto per arrivare velocemente a destinazione. E se invece il tragitto in treno potesse trasformarsi nel viaggio stesso, un’esperienza da ricordare insieme a tutta la famiglia?

- Advertisement -

Il viaggio a bordo della ferrovia Vigezzina Centovalli ci ha fatto riappropriare dei nostri tempi, lontano dalla frenesia quotidiana, permettendoci di goderci il treno non come puro mezzo di trasporto ma come parte del viaggio stesso.

Treno panoramico
Treno del foliage

Il treno del foliage in inverno si è trasformato in un momento indimenticabile ricco di attesa, di sensazioni ed emozioni ad un ritmo slow.

Un treno lento che sembra quasi cullare e proteggere mentre si attraversano scorci unici che sarebbe difficile esplorare in altri modi.

Treno storico Vigezzina Centovalli

Tutti in carrozza sul treno del Foliage in inverno

Il nostro viaggio inizia con l’attesa al binario, le sbarre che si abbassano e lo sguardo fisso sulla stretta motrice illuminata del treno bianco e blu.

Arriva in silenzio in stazione il treno del foliage, sembra quasi scivolare sui binari in modo dolce e discreto.

Treno panoramico

Ci accomodiamo davanti ai finestrini panoramici pronti a goderci il panorama, macchina foto e smartphone a portata di mano per riprendere i paesaggi e i piccoli borghi delle stazioni che il treno incontra lungo il suo percorso.

Treno del foliage in inverno

La nevicata del giorno precedente, che noi ammiravamo dalle vetrate delle calde piscine delle Terme di Premia, ha velocemente ricoperto il paesaggio come una candida e morbida trapunta rendendo ancora più magico il paesaggio, in alcuni tratti persino irreale.

Vigezzina Centovalli

Il panorama, il vero spettacolare protagonista di questa esperienza, sembra essere catturato meglio dal nostro sguardo e da quello del nostro piccolo viaggiatore che, sistemati i suoi amici di viaggio davanti al finestrino, si gusta anche lui il percorso.

Treno del foliage

Il treno si inerpica tranquillamente fino alla massima altezza in Italia raggiungendo il borgo di Santa Maria Maggiore e poi scende dolcemente verso la Svizzera attraversando la Valle Vigezzo e le Centovalli.

Dal Piemonte alla Svizzera lungo una delle tratte ferroviarie più belle d’Italia

Da Domodossola la ferrovia conduce a Locarno lungo un percorso che alterna ponti e gallerie, boschi e laghi, percorrendo una tratta tra le più panoramiche in Italia.

Vigezzina Centovalli

Sono 52 i chilometri di distanza che separano l’Italia dalla Svizzera e si snodano attraverso 83 ponti e 31 gallerie da godersi a bordo in poco meno di due ore.

Treno del foliage in inverno
Vigezzina Centovalli

Vedute spettacolari e scorci unici che in autunno si infiammano di giallo, di rosso, di arancione e di marrone. Un mantello di colori, quello del foliage, la cui bellezza viene catturata dai finestrini del trenino Vigezzina Centovalli, meglio noto appunto come “Treno del foliage”.

Treno del foliage, non solo in autunno

Avendolo provato in prima persona possiamo assicurarvi che anche in inverno, soprattutto con un paesaggio innevato come abbiamo trovato noi a dicembre, l’emozione del percorso in treno non è da meno.

La neve che ricopre boschi e montagne, l’aria tersa, il cielo blu. Paesaggi invernali da goderli tranquillamente nei caldi e confortevoli vagoni del treno Vigezzina Centovalli.

Ferrovia Vigezzina Centovalli

Tappe intermedie del Treno del Foliage

Si può scegliere di iniziare il proprio viaggio invernale da uno dei due capolinea (Domodossola o Locarno) oppure da una delle stazioni intermedie della Ferrovia Vigezzina Centovalli.

Stazione di Domodossola della Vigezzina Centovalli

La tappa più famosa del percorso è sicuramente Santa Maria Maggiore, il centro più importante della Val Vigezzo e uno dei borghi più belli d’Italia. Santa Maria Maggiore ha poco più di 1000 abitanti ma ha tantissime cose da scoprire. 

Scendendo a questa fermata si può approfittare per visitare una vera istituzione del territorio, il Museo degli Spazzacamini. E’ interessante sapere che ogni anno il borgo ospita il raduno internazionale che ha luogo tra fine agosto e i primi di settembre.

In inverno la manifestazione più famosa è invece sicuramente quella dei mercatini di Natale di Santa Maria Maggiore che per tre giorni in occasione dell’Immacolata impreziosisce il borgo con più di 200 espositori. Sono considerati i mercatini di Natale più grandi di tutto il Piemonte e tra i più visitati in Italia e noi ci promettiamo di ripetere l’esperienza e di non perderceli il prossimo anno!

Non ci siamo persi invece i mercatini di Natale di Domodossola, una città che ci ha saputo sorprendere con il suo centro storico ricco di piazze, viuzze e palazzi storici dal sapore medievale.

Arrivati a destinazione in Svizzera invece, nella deliziosa Locarno, abbiamo fatto indossare per la prima volta al nostro piccolino i pattini da ghiaccio. In occasione della manifestazione Locarno On Ice, la Piazza Grande si trasforma in un luogo divertente con una spettacolare pista di ghiaccio. Si pattina a ritmo di musica con l’aiuto di simpatici tutori. Tra poco vi racconteremo la nostra esperienza sul blog.

Informazioni utili sul treno Vigezzina Centovalli, il Treno del Foliage

Dove si può acquistare il biglietto?

I biglietti si possono comprare sul sito dedicato all’acquisto online della Ferrovia Vigezzina-Centovalli, sia senza prenotazione dei posti a sedere, sia con prenotazione (opzione consigliata) con supplemento.

In alternativa, i biglietti si possono acquistare presso la biglietteria di Domodossola (aperta tutti i giorni) o presso la stazione di Santa Maria Maggiore. Nel caso queste stazioni fossero chiuse è possibile acquistare i biglietti a bordo treno.

Se vi doveste trovare invece in Svizzera, l’acquisto è possibile presso La Biglietteria FART (in Piazza Stazione a Locarno) e presso i distributori automatici di biglietti posizionati nelle stazioni.

Agevolazioni sui biglietti per le famiglie

Per le famiglie con bambini e ragazzi l’offerta famiglia prevede un biglietto turistico internazionale (al momento acquistabile solo in biglietteria a Domodossola e a Locarno) valido 2 giorni che consente di effettuare una fermata intermedia (ovviamente facoltativa) sia all’andata che al ritorno.

Con questo biglietto un ragazzo viaggia gratis ogni due persone adulte paganti.

Questa offerta è valida sia partendo dall’Italia che partendo dalla Svizzera. 

Inoltre i bambini fino a 6 anni non compiuti viaggiano gratis e pagano solo il costo della prenotazione (4 euro a tratta) se occupano un posto a sedere.

Per tutte le informazioni sui percorsi e sui costi dei biglietti potete consultare il sito della Ferrovia Vigezzina Centovalli.

Consigli sul percorso

La scelta del percorso dipenderà molto dalla stagione e dai vostri interessi.

Noi da Domodossola abbiamo preferito raggiungere in giornata Locarno per divertirci sul ghiaccio in occasione della manifestazione Locarno On Ice.

Abbiamo scelto come base un delizioso b&b a pochi chilometri da Domodossola che ci ha permesso di andare alla scoperta di questa zona favolosa che ancora non conoscevamo, di scoprire i mercatini di Natale e immergerci nelle calde acque delle terme family friendly di Premia.

Torneremo presto a Locarno per goderci i colori del suo lago ma nel frattempo portiamo con noi i ricordi di questi giorni in Val d’Ossola. Giorni di relax e divertimento da vivere con tutta la famiglia e in ogni stagione.

Tre cuori e una valigiahttp://www.trecuorieunavaligia.com
Viaggiando in lungo e in largo, in giro per il Mondo, scopriamo gente, sapori, profumi, collezioniamo ricordi, spesso ritroviamo qualcosa di familiare ma soprattutto ritroviamo NOI.

15 Commenti

  1. Amo viaggiare in treno, guardare fuori dai finestrini il paesaggio e lasciarmi trasportare dalle immagini che si avvicendano sul percorso. Questo viaggio deve essere stato davvero affascinante. Soprattutto visto attraverso gli occhi di un bambino, che coglie particolari e sfumature molto diverse da quelle degli adulti.

  2. Sto riscoprendo anch’io sempre di più il piacere di viaggiare in treno. Concordo con te, diventa esso stesso parte del viaggio! Senza contare che, essendo un mezzo di trasporto amico dell’ambiente, quando viaggio in treno mi sento meglio con me stessa e nei confronti del pianeta 😉

  3. Avevo già sentito parlare di questa tratta ma personalmente non l’abbiamo ancora mai provata. Mi affascinano però molto questi itinerari in treno e quindi spero di poterlo provare in un futuro prossimo

  4. È una delle ferrovie che voglio sempre fare dopo aver percorso le gallerie del Bernina! In inverno credo sia sempre molto scenica! Chissà che riesca a farla prima dell’estate!

  5. Che esperienza fantastica con questo treno che attraversa paesaggi incredibili ammantanti di neve. Allettanti gli sconto dei bambini con i genitori, giro l’informazione

Lascia un Commento

Post recenti

Terme con i bambini in Piemonte: una giornata alle Terme di Premia

Una vacanza alle terme con i bambini è una splendida occasione per unire divertimento e relax per tutta la famiglia e rigenerarsi...

Come usare l’app Google Traduttore in viaggio

Il tuo interprete personale sempre con te Dizionari tascabili e frasari ormai sono solo più un romantico ricordo, grazie...

Dove dormire in Val d’Ossola: B&B Casa Tomà

Montagne, laghi, fiumi e parchi naturali, il Piemonte non è solo la città di Torino, capoluogo piacevolmente sempre più family friendly. Sono...

Locarno con i bambini, nelle feste si pattina a “Locarno on Ice”

Cime innevate, natura incontaminata e deliziose località lungolago baciate dal sole, l'inverno ticinese offre alle famiglie con bambini numerosi motivi per scegliere...
Booking.com