Salento con bambini baia dei Turchi

Salento con bambini: le spiagge più belle

La Puglia è una terra meravigliosa, una destinazione che richiama sempre di più i turisti da tutto il mondo per ammirare le sue molteplici bellezze che soddisfano le diverse esigenze e tutti i gusti. Questa regione è un gioiello da scoprire, una terra tutta da amare ed è così che abbiamo voluto chiamare il nostro progetto #PugliadaaMARE.
In questo post condividiamo con voi il nostro itinerario di una settimana tra le spiagge più belle del Salento, le più adatte ai bambini.

Lo scorso maggio ci aveva visti passeggiare tra le stradine di Alberobello, rimanere attoniti davanti ai bianchi vicoli di Ostuni, gustare strepitose bombette a Cisternino e innamorarci del mare della costa salentina, immersa nel Parco naturale regionale Litorale di Ugento.

Puglia con bambini Locorotondo
Puglia con bambini Ostuni
Puglia con bambini Ostuni

I colori della pietra, la luce accecante, il profumo del mare, l’accoglienza della gente, la Puglia crea dipendenza credeteci!

Una volta andati non si può fare a meno di tornare, perché la Puglia è unica, la Puglia chiama.

Ed è il richiamo di quel mare, delle persone, dei panorami, di quei tramonti, che ci ha spinto a tornare lo scorso week-end, per un viaggio nel tacco d’Italia. Una vacanza in Salento con bambini è una scelta perfetta che unisce buon cibo, mare cristallino, spiagge bianche e fondali digradanti.

Salento con bambini – come organizzarsi

Scegliere l’itinerario

Amiamo organizzare i nostri viaggi in autonomia, studiando ogni piccolo particolare e adattandolo alle esigenze del nostro piccolo viaggiatore.

La splendida Puglia è lunga oltre 400 km e gli spostamenti in estate, tra il caldo e il traffico, possono risultare non troppo piacevoli. Esplorare tutta la regione in una settimana, o poco più, è impossibile.

Cartina alla mano è bene quindi, nella pianificazione dell’itinerario, avere un’idea chiara della zona che si desidera visitare.

L’intera regione è meravigliosa da esplorare: la Valle d’Itria tra borghi, uliveti e trulli, il Gargano e il Parco Naturale dell’Alta Murgia, perdersi nei vicoli della Bari vecchia che Lonely Planet ha decretato best destination 2019 o dedicarsi al relax sulle spiagge lunghe e sabbiose del Salento.

Se visitate questa calda regione in estate è probabile che non resisterete al richiamo del mare cristallino, specie se siete famiglie che, come noi, durante il resto dell’anno non hanno il mare a portata di mano.

Spostamenti

Per scoprire le bellezze del Salento tenete conto che è indispensabile avere un’auto. Un on the road per le coste salentine è d’obbligo e per chi sceglie di arrivare in aereo è necessario prenotare una macchina in loco.

Salento con bambini auto europe noleggio
Tra gli uliveti

Da Milano Malpensa si giunge a destinazione in appena un’ora e trenta di volo, giusto il tempo di un cartone animato! L’aeroporto di riferimento per il Salento è Brindisi ma, a seconda della zona che vorrete visitare e dei prezzi dei voli, potete valutare anche l’aeroporto di Bari, come abbiamo fatto noi, che dista un’ora di macchina dalla città di Brindisi.

Il web pullula di offerte sul noleggio auto ma, come per i viaggi più lunghi, anche per quelli brevi non amiamo avere brutte sorprese all’arrivo. Per questo viaggio ci siamo affidati ad Auto Europe, una società indipendente che lavora come intermediario nel settore autonoleggio.

Grazie alla continua negoziazione dei prezzi e sconti speciali con gli autonoleggiatori locali, ma anche con grandi marchi internazionali come Hertz, Avis, Europecar, si possono trovare le migliori tariffe sul mercato nelle 20.000 sedi di noleggio in tutto il mondo.

Salento con bambini noleggio con auto europe
Salento con bambini noleggio con auto europe
Salento con bambini noleggio con auto europe

Prenotando con Auto Europe si ha la conferma della prenotazione dopo pochi minuti dal pagamento e si può gestire direttamente dal sito oppure, in caso di difficoltà, rivolgersi all’assistenza 7 giorni su 7.

La prenotazione prevede la cancellazione gratuita fino a 48 ore prima del ritiro, nessuna tassa aggiuntiva e si ritira l’auto presso il noleggiatore indicato nella parte alta del voucher (vi arriverà via e-mail all’indirizzo indicato).

Con AutoEurope il noleggio auto è stato velocissimo ed efficiente, in pochi minuti abbiamo raggiunto il parcheggio, acceso l’aria condizionata e programmato il navigatore verso la nostra destinazione!

Quale spiaggia scegliere

Non è assolutamente un caso che un detto locale sia diventato un vero e proprio slogan della regione.

“Salento, lu sule, lu mare, lu ientu” ossia “Salento: il sole, il mare, il vento”.

Un aspetto che contraddistingue infatti l’estate salentina è quello della presenza del vento.

Durante la nostra permanenza il vento ci ha accompagnati sotto forma di una piacevole brezza ma i salentini, e coloro che conoscono bene il Salento, sanno che il vento può trasformarsi in un fastidioso compagno di viaggio.

A seconda che il vento soffi sul mare Adriatico o sul mar Ionio, è bene assicurarsi su quale costa potrete godere di un mare calmo e trasparente.

Salento con bambini – il nostro itinerario

Un’offerta volo su Bari ha decretato che fosse quello l’aeroporto del nostro arrivo in Puglia. L’aeroporto di Bari è nuovo, molto carino con corridoi colorati e il ritiro bagagli fuori misura (abbiamo imbarcato il seggiolino auto) finalmente si trova in una zona a parte. Solitamente i bagagli fuori misura sono già pronti quando si sbarca dall’aereo, mentre per i bagagli normali in stiva si aspetta, dipende dagli aeroporti e dalle compagnie, anche un bel po’.

Abbiamo dovuto sacrificare a malincuore la visita della città di Bari, rimandandola al prossimo viaggio in questa regione così ricca di luoghi tutti da scoprire. Il Salento ci stava chiamando e non potevamo farlo aspettare.

Il nostro itinerario è proseguito così verso la splendida Lecce, la Firenze del Sud, che abbiamo usato come base per visitare le incantevoli spiagge della costa ionica.

Salento con bambini chiesa di Sant'Irene Lecce
Salento con bambini anfiteatro romano di Lecce
Salento con bambini anfiteatro romano di Lecce

Lecce la sera

Vi consigliamo di visitare Lecce nel tardo pomeriggio o, ancora meglio al tramonto, quando i capolavori architettonici in pietra leccese hanno la capacità di accendersi in caldi riflessi. La magia della città si amplifica, i palazzi cambiano la luce, le tovaglie dei ristorantini all’aperto sono tutte imbandite e la città brulica di persone.

E’ una città molto viva, piena di giovani ma al tempo stesso tranquilla. Partendo da Porta Napoli si può percorrere a piedi il centro storico con i passeggini e incantarsi davanti alla Cattedrale illuminata. Concedetevi una cena all’aperto e una birra a tarda serata, quando i piccoli crollano, in uno dei tanti locali con i tavolini in legno lungo le stradine.

Salento con bambini piazza Duomo Lecce
La Cattedrale di Lecce

Salutiamo Lecce e ripartiamo verso il tacco d’Italia a Santa Maria di Leuca, dove i due mari adriatico e ionio si incontrano, e non potevamo certo perderci la perla del Salento, Otranto, con il suo centro, le sue gelaterie e le immancabili massaie salentine da portare a casa come souvenir.

Gallipoli, di certo non potevamo saltarla, purtroppo però le abbiamo dedicato solo poche ore, ma ci sono bastate per innamorarcene!

Una settimana in Salento on the road attraverso uliveti, distese di fichi d’india, viste a strapiombo sul mare mozzafiato. Oltre 600 km percorsi tra entroterra, costa ionica e adriatica, impossibile scegliere la spiaggia più bella del Salento per i bambini!

Salento con bambini punta Ristola al tramonto
Tramonto a Santa Maria di Leuca
Salento con bambini Gallipoli
Scorcio di Gallipoli
Salento con bambini Otranto
A zonzo per Otranto

Salento con bambini – le spiagge più belle

Costa ionica del Salento con bambini

Porto Cesareo

E’ una delle località più famose della costa ionica del Salento. Spiaggia bianca, acqua cristallina e una grande presenza di strutture attrezzate.

Potete lasciare l’auto nel grande parcheggio prima dell’entrata ai bagni Tabù e Lido le Dune.

I prezzi per lettino e ombrellone passano dai 15 euro di giugno ai 35 euro di agosto per il Lido Le Dune, per il lido Tabù calcolate 10 euro in più.

Potete trovare wc, docce a pagamento (50 cent), bar e ristoranti. Non mancano le spiagge libere.

Salento con bambini porto Cesareo
Spiaggia di Porto Cesareo
Salento con bambini porto Cesareo
Salento con bambini porto Cesareo
Salento con bambini porto Cesareo
giocando in acqua

Torre Lapillo

Vicinissima a Porto Cesareo, la spiaggia di Torre Lapillo è una delle più grandi di tutto il Salento, un luogo davvero affascinante dove la natura diventa protagonista assoluta.

Ci sono lidi attrezzati ma la sua caratteristica principale sono i suoi grandi spazi, poco frequentati al mattino presto.

E’ stata la nostra prima spiaggia durante il viaggio in Salento ed è stato amore a prima vista! Il colore del mare è di un azzurro chiaro intenso, uno spettacolo!

I bassi fondali e la grande spiaggia bianca la rende perfetta per i bambini e per i castelli di sabbia.

La nostra preferita!

Salento con bambini spiaggia di Torre Lapillo
Spiaggia di Torre Lapillo
Salento con bambini Torre Lapillo
Salento con bambini Torre Lapillo
Salento con bambini spiaggia di Torre Lapillo
Salento con bambini Torre Lapillo
In spiaggia a Torre Lapillo

Punta Prosciutto

Punta Prosciutto è la spiaggia più ambita e visitata da tutti coloro che amano la natura. La sua caratteristica è infatti quella di essere circondata da dune di sabbia e da cespugli di vegetazione mediterranea.

Anche qui il livello dell’acqua è molto basso, perfetta con i bambini. Nei due km di spiaggia è possibile scegliere tra spiaggia libera e un paio di lidi.

Salento con bambini punta Prosciutto
Punta Prosciutto, a caccia di pesciolini a riva

Marina di Pescoluse, le Maldive del Salento

Avevamo letto delle recensioni discordanti sulla Marina di Pescoluse e le foto sul web della spiaggia affollata ci rendevamo un po’ dubbiosi.

Premesso che noi l’abbiamo visitata a giugno e in settimana, le Maldive del Salento sono un vero paradiso!

Salento con bambini Maldive del Salento
Le Maldive del Salento
Salento con bambini Maldive del Salento
La lunga spiaggia

La sabbia qui è dorata e il mare, in una giornata senza vento, assume colori che si avvicinano a quelli maldiviani.

La spiaggia è molto ampia, piena di famiglie con bambini. Sentirete solo il vociare di mamme e le risate dei più piccoli in acqua.

Bella, bella, bella! Insieme a Torre Lapillo la nostra preferita!

Non mancano lidi attrezzati e bar ma ci sono comunque lunghi tratti di spiaggia libera.

Salento con bambini Maldive del Salento
mamma giochiamo a fare lo “qqqualo”
Salento con bambini Maldive del Salento

Spiaggia di Gallipoli

E’ stata l’ultima tappa del nostra percorso. Anche le ultime ore, prima della partenza in aereo, le abbiamo passate in spiaggia.

Gallipoli con il suo dedalo di viuzze, la sua chiesa baroccha, il mercato ittico, i suoi localini all’aperto, i colori delle case, è davvero una tappa che non potete saltare!

Se non ve la sentite di affrontare la visita nelle ore più calde, fate come noi, prima un tuffo in spiaggia.

Anche qui acqua digradante, spiaggia fine e acqua turchese.

In alcuni tratti, forse perché era sabato, forse per gli ombrelloni troppo vicini, forse perché le spiagge non avevano l’ampiezza di quelle viste in tutto il Salento, ci ha ricordato un po’ la confusione della Liguria.

Salento con bambini Lido san Giovanni Gallipoli
l’acqua di a Gallipoli

La vicinanza al centro, i bassi fondali, la spiaggia fine e l’acqua turchese giustifica certo l’afflusso di gente che riempie gli stabilimenti balneari, ma personalmente preferiamo le spiagge più tranquille.

Se avete più tempo dedicate qualche ora alla spiaggia Padula Bianca, una lunga spiaggia di sabbia circondata da una pineta.

Salento con bambini Gallipoli
Salento con bambini porto di Gallipoli
Salento con bambini castello di Gallipoli

Costa adriatica del Salento con bambini

Torre dell’Orso

Il lido di Torre dell’Orso è molto frequentato dalle famiglie con bambini. Situato sulle spiagge di Melendugno, anche qui le acque sono basse e sicure e il litorale è ben attrezzato di servizi.

La particolarità di questa spiaggia è il panorama che si gode dalla costa dei due faraglioni che si stagliano nel mare, denominate le due sorelle. La leggenda narra la storia di due sorelle ammaliate dal fragore del mare e trasformate in due faraglioni sotto gli occhi attoniti di un pescatore.

Salite in cima alla scogliera per ammirare il panorama della spiaggia e dei faraglioni.

Salento con bambini Torre dell'Orso le due sorelle
I faraglioni della spiaggia di Tore dell’Orso
Salento con bambini spiaggia di Torre dell'Orso
I lidi attrezzati in spiaggia

Spiaggia degli Alimini

Alimini non è soltanto una località balneare. Situata a pochi km a nord di Otranto, ingloba laghi, pinete e mare.

In questa zona sorgono tantissimi villaggi turistici e strutture. Per raggiungere le spiagge è necessario muoversi a piedi dai vicini resort o dai parcheggi che costeggiano la strada provinciale.

In alcuni punti l’arenile forma delle piccole piscine naturali, perfette per il divertimento dei più piccoli!

Salento con bambini spiaggia di Alimini
Spiaggia degli Alimini
Salento con bambini spiaggia di Alimini
acqua cristallina delle piccole piccole piscine naturali

Baia dei Turchi

Per chi è nella zona di Otranto, la Baia dei Turchi riserva spiaggia finissima e un panorama incantevole. La baia è piccolina quindi in estate valutate la considerevole affluenza di turisti.

Salento con bambini baia dei Turchi
panorama dall’alto della scogliera
Salento con bambini baia dei Turchi
le corse in spiaggia
Salento con bambini baia dei Turchi
castelli di sabbia “work in progress”

La baia ha colori davvero molto belli e merita almeno una mezza giornata. Per raggiungerla si percorre un sentiero nella pineta che porta sopra la scogliera che domina la Baia dei Turchi, una lingua di sabbia bianca e fine costeggiata dalla ricca vegetazione mediterranea. 

Prima di visitare la baia è bene sapere che il parcheggio è a pagamento (5 euro al giorno). La baia è raggiungibile solo attraverso una pineta in cui l’uso del passeggino è un po’ da valutare per via dei sentieri e dell’ultima discesa scoscesa. Meglio dotarsi di tende da spiaggia e ombrelloni. Non abbiamo trovato nessuna doccia, ma c’è un piccolo bar.

Salento con bambini pineta vicino baia dei Turchi

Il nostro bimbo ha trovato questa spiaggia molto stimolante forse merito della navetta (dal parcheggio alla pineta) e delle corse a perdifiato lungo il percorso a caccia di draghi e mostri!

Dove dormire in Salento con i bambini

In Salento avrete solo l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda la sistemazione. Appartamento, resort di lusso, bed and breakfast, masserie, in Puglia le strutture soddisfano ogni esigenza!

L’anno scorso abbiamo avuto una splendida esperienza in un resort immerso nel Parco naturale regionale Litorale di Ugento per una vacanza di puro relax, un vero toccasana per ritemprarsi dal lungo inverno!

Quest’anno invece abbiamo voluto vivere l’accoglienza salentina in prima persona, stringere mani, respirare sorrisi, scambiare esperienze, dare un volto alle mail delle prenotazioni.

Se scegliete Lecce come base delle vostre escursioni per esplorare la costa ionica o adriatica, vi suggeriamo un delizioso bed and breakfast family friendly a pochi minuti dalla Firenze del Sud.

Il b&b family friendly Casa di Anita si trova ad Arnesano, a due passi da Lecce e lontano dal traffico della città. Gode di un delizioso giardino con giochi e piccoli scivoli all’aperto, pasticciotti appena sfornati a colazione e parcheggio gratuito.

Salento con bambini B&B Casa di Anita
Il giardino del b&b Casa di Anita

Noi ci siamo trovati divinamente, la camera era arricchita da libri e giochi che hanno subito attirato l’attenzione di Matteo e un utilissimo mini kit con prodotti dedicati ai piccoli ospiti. E’ una struttura in cui pulsa un cuore enorme, quello della famiglia che lo gestisce.

Vi raccontiamo la nostra esperienza in questo post. Ai lettori di Tre cuori e una Valigia il b&b riserva uno sconto (contattaci per saperne di più).

Un’altra esperienza che vi consigliamo assolutamente di provare se scegliete le vacanze in Salento è quella di dormire in una masseria storica.

Riscoprire il piacere di essere circondati dal verde, in un’oasi in cui il tempo sembra essersi fermato è stato per noi davvero rigenerante.

La masseria che ci ospitato è un antico complesso risalente all’800 con un ampio patio circondato da un giardino di erbe aromatiche.

A pochi minuti di auto da Otranto e dalle spiagge salentine della costa est, la Masseria Asteri è in una posizione ideale per visitare sia le principali attrazioni turistiche che quelle naturalistiche.

Salento con bambini Masseria Asteri
La corte interna della Masseria Asteri

Abbiamo avuto la possibilità di cenare con cibo da asporto nel silenzioso spazio esterno a nostra disposizione, proprio accanto alla nostra camera.

Una sistemazione rurale chic che abbiamo apprezzato molto tutti e tre. Vi confessiamo che non volevamo più andare via!

Vi raccontiamo la nostra esperienza in questo post. Ai lettori di Tre cuori e una Valigia la masseria riserva uno sconto (contattaci per saperne di più).

Salento con bambini – le nostre impressioni

Dopo una settimana on the road in Salento non possiamo che confermare la bellezza delle spiagge, il colore cristallino del mare, i bassi fondali adatti ai più piccoli.

Le spiagge che abbiamo elencato sono quelle che abbiamo visto con i nostri occhi e che ci sono piaciute di più ma vi assicuriamo che sono davvero tantissime! E c’è tanto altro da vedere: grotte, baie…

Una vacanza in Salento con bambini non potrà deludervi e se avrete la possibilità di andare in un periodo di bassa stagione potrete godervi la bellezza della regione senza la frenesia del mese di agosto.

Ci sono molti lidi attrezzati ma non mancano le lunghe spiagge libere, più selvagge, quelle che piacciono a noi. La sabbia è fine e i fondali digradano dolcemente, così le entrate in mare sono adatte anche per i bambini più piccoli.

Salento con bambini baia dei Turchi

Siamo ritornati da poco e la Puglia ci rimbomba ancora dentro l’anima. La sua luce, i suoi uliveti, la sua cucina, l’accoglienza delle persone. A cominciare dalle strutture che ci hanno accolti, arrivi che ti sei scambiato solo qualche e-mail e una telefonata e vai via che già ti sembra mancare un amico.

Perché i viaggi si ricordano anche per le persone conosciute, per le strette di mani, per la gentilezza e la disponibilità che si incontra passeggiando per i piccoli borghi dell’entroterra.

E così ti capita che, mentre viaggi tra papaveri e muretti a secco, ti fermi a soccorrere per strada un gattino che ti sta appena in una mano, la struttura che ti accoglie si fa in quattro per ospitare anche il nuovo arrivato e ti fornisce cuscini e coperte.

E poi ti capita che il mattino seguente, aspettando “invano” sotto il sole i vigili urbani di un piccolo borgo, coloro a cui per legge dovresti affidarlo, si fermi la gente per strada e ti offra colazione.

Così mentre sorridendo rifiuti, perché in fondo ti sembra di approfittare della gentilezza di un estraneo, si fermi una persona che noncurante dei suoi impegni si prodighi con telefonate e trovi una casa per il cucciolo che hai in mano, ti accompagni dalla futura padrona e che insista anche per offrirti la colazione.

Questo è quello che è successo a noi e lo ricorderemo per molto tempo!

Questo viaggio in Salento ci ha riempito gli occhi di bellezze, la gola di bontà ma soprattutto ci ha riempito il cuore di ricordi di persone meravigliose!

Ti è piaciuto l’articolo? condividilo!

2 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un Commento