Articoli

Dove dormire in Salento con bambini

Non torniamo quasi mai negli stessi posti, abbiamo il desiderio di sperimentare sempre sensazioni nuove, scenari diversi, gusti nuovi. Ma ci sono delle piccole eccezioni, dei posticini in cui lasciamo un pezzetto di cuore e che quando siamo in macchina o al lavoro, abbiamo piacere di tornare con la mente. Ci estraniamo per qualche attimo, sognando di essere ancora lì. Una di queste eccezioni per noi è la Puglia. Il nostro recente viaggio alla scoperta del Salento ci ha fatto innamorare per la seconda volta dei campi di papaveri, degli uliveti ma soprattutto del suo mare cristallino e delle spiagge più belle del tacco d’Italia! E se anche voi state facendo un pensierino per le vacanze con la famiglia e vi state chiedendo dove dormire in Salento con bambini, vi suggeriamo in questo post una struttura deliziosa vicina a Lecce e a poca distanza dal mare. Un vero e proprio b&b family friendly che soddisfa le esigenze delle mamme e dei papà in viaggio con i propri cuccioli.

Dove dormire in Salento con bambini, il B&B Casa di Anita

Arnesano è un piccolo borgo in cui, nelle calde serate estive, si vedono le persone più adulte sedute sulle sedie in cerchio a chiacchierare. Un piccolo centro storico che la sera rivela il suo fascino, grandi giardini pieni di vociare di ragazzi e bambini. Un paesino in cui il tempo sembra essersi fermato, tutti sembrano conoscersi, i passanti ti salutano e ti senti quasi uno di casa.

Salento con bambini B&B Casa di Anita Arnesano
Arnesano la sera

Ed è questa la sensazione che si prova a Casa di Anita, il bed and breakfast che ci ha accolti per le nostre prime notti in Salento. In luoghi così si arriva che non ci si conosce e si riparte che si ha la sensazione di lasciare vecchi amici.

La Casa di Anita è uno dei più accoglienti b&b family friendly in cui siamo stati.

E’ situato, come abbiamo accennato prima, nel tranquillo borgo di Arnesano (LE) in una posizione strategica a metà strada tra Lecce e gli splendidi litorali ionico e adriatico. Porto Cesareo, Punta Prosciutto, Torre Lapillo, Torre dell’Orso sono sono alcune delle famosissime destinazioni del turismo balneare salentino che si possono raggiungere a breve distanza.

Il b&b si compone di tre camere da letto con le tipiche volte in pietra. Un angolo cottura in cui si può consumare la colazione, deliziosamente arredato con particolari che confermano che nulla in questa struttura è lasciato al caso.

Salento con bambini B&B Casa di Anita Arnesano
Salento con bambini B&B Casa di Anita cucina
Salento con bambini B&B Casa di Anita cucina

Siamo arrivati alla sera dopo il volo, accaldati, e ad accoglierci abbiamo trovato Angela, la giovane e dolce proprietaria della Casa di Anita. Varcato il cancello bianco si entra in un bellissimo cortile, paradiso per i bimbi, adornato di fiori ed erbe aromatiche. Del posto non colpisce solo la bellezza ma il fatto che sia studiato per i più piccoli. Uno spazio sicuro, con scivoli e giochi a misura di bimbo, colorato e divertente!

Ma la sorpresa più bella l’abbiamo avuta una volta entrati in camera, denominata “Terra”. Nuova, anzi nuovissima, piena di dettagli naturali in tema ma cosa ancor più bella per il nostro piccolo esploratore, piena di cosine tutte per lui! Libri, giochi, peluche, tamburello, set per i più piccoli. Non è stato facile convincerlo ad uscire per andare a cena!

Dove dormire in Salento con bambini: i servizi del B&B Casa di Anita

Salento con bambini B&B Casa di Anita Arnesano
Il giardino colorato

Chi meglio può capire le esigenze di genitori in viaggio? Semplice, altri due genitori viaggiatori!

Dall’esperienza di Angela e Antonio nasce l’idea del family friendly b&b Casa di Anita. La struttura prende il nome dalla primogenita ma se guardate bene il logo scoprirete anche la presenza della bimba più piccola.

L’amore di questa splendida famiglia salentina non occorre spiegarlo, si coglie in ogni piccolo particolare appena entrati nel b&b.

Le camere

Le tre camere, “Cielo”, “Terra” e “Mare” sono ricche di dettagli tematici, con bagno privato, climatizzatore, tv e wi-fi. Per ognuna è prevista all’occorrenza la culla.

Le splendide volte in pietra che si stagliano sulle fresche pareti bianche donano maggiore ampiezza e luminosità alle camere.

Qualunque sia la vostra scelta, a seconda delle esigenze, vi sentirete come a casa.

Salento con bambini B&B Casa di Anita Arnesano
Salento con bambini B&B Casa di Anita
Salento con bambini B&B Casa di Anita Arnesano
Salento con bambini B&B Casa di Anita Arnesano
Una meravigliosa sorpresa in camera per il nostro tatino!
Salento con bambini B&B Casa di Anita camera
Salento con bambini B&B Casa di Anita
Salento con bambini B&B Casa di Anita

Le colazioni

Niente buffet continentale a Casa di Anita ma al mattino ci aspettava una ricca colazione a km 0 di dolci appena sfornati, una delizia!

Una delle cose più belle per cominciare la giornata in vacanza è la colazione. Se poi è a base di pasticciotti caldi alla crema, all’amarena, al caffè, al cioccolato è una vera gioia per il nostro palato!!

Seggioloni, baby posatine, piattini e bicchieri per i piccoli. Il B&B ha pensato proprio a tutto!

Salento con bambini B&B Casa di Anita pasticciotti
I pasticciotti, che delizia!

Il giardino interno

E se ai bimbi basta un boccone e un sorso di latte per scendere dal tavolo e scappare via niente paura, nel cortile interno i più piccoli possono intrattenersi con i giochi in giardino mentre voi vi godete la vostra colazione.

Casetta, scivoli, tavolini e sedioline. Uno spazio molto curato, colorato e studiato per la sicurezza e il divertimento dei bambini.

E per i bimbi più grandi e energici, proprio di fronte al b&b, si trova un parco giochi pubblico.

Cosa volere di più?!

Salento con bambini B&B Casa di Anita Arnesano giochi per bambini
Giocando in giardino
Salento con bambini B&B Casa di Anita Arnesano giochi per bambini
Mamma in modalità relax
Salento con bambini B&B Casa di Anita Arnesano parco giochi
Il parco giochi antistante il b&b

Le attenzioni per i più piccoli

Per coloro che come noi amano viaggiare leggeri solo con bagaglio a mano, la struttura offre lo splendido servizio di fare la spesa per i propri ospiti nei negozi per bambini convenzionati.

Pannolini, omogeneizzati, pastina, pappe, biscotti per neonati, salviettine, basta far sapere cosa vi occorre al vostro arrivo e li troverete direttamente in camera. Una splendida comodità e risparmio di tempo!

E se nella fretta vi dimenticate qualcosa? Niente paura! Nel b&b troverete oltre ad un carinissimo mini kit per il bagnetto per i vostri bimbi anche tanti accessori utilissimi ma difficili da portare in valigia.

Le famiglie con bimbi più piccoli potranno usufruire di culle, seggioloni, fasciatoio, scalda biberon, sterilizzatore, vasino, insomma ogni vostra desiderio sarà esaudito.

Salento con bambini B&B Casa di Anita accessori per bambini
Salento con bambini B&B Casa di Anita kit benvenuto
Salento con bambini B&B Casa di Anita kit benvenuto

Shampo anallergico, mini asciugacapelli (il nostro tatino si vuole asciugare sempre i capelli da solo), riduttore wc e sgabellino per raggiungere il lavabo (per noi indispensabile!).

E in camera una sorpresa per i piccoli viaggiatori: libri, giochi e peluche!

Salento con bambini B&B Casa di Anita giochi in camera
In camera
Salento con bambini B&B Casa di Anita Arnesano
Mamma restiamo qui!

Dove dormire in Salento con bambini, la posizione ideale del B&B Casa di Anita

Il b&b Casa di Anita si trova ad Arnesano, a pochi chilometri da Lecce e in posizione strategica per raggiungere sia la costa ionica che la costa adriatica del Salento.

A poca distanza dalle più belle spiagge salentine

Dopo la colazione ci confrontavamo con Angela in merito al vento, così da poter scegliere la spiaggia giusta e poi via con gli asciugamani, paletta e secchiello e tendina verso il sole!

Abbiamo utilizzato come base questa bellissima struttura per partire ogni mattina alla scoperta delle bellissime spiagge salentine.

Non è assolutamente un caso che un detto locale “Salento, lu sule, lu mare, lu ientu” vale a dire “Salento: il sole, il mare, il vento” sia diventato un vero e proprio slogan della regione.

A seconda che il vento soffi sul mare Adriatico o sul mar Ionio, è bene assicurarsi in tempo su quale costa potrete godere di un mare calmo e trasparente.

Salento con bambini Torre Lapillo

Leggi anche…

SE VUOI SCOPRIRE LE BELLEZZE E LE SPIAGGE STREPITOSE A POCA DISTANZA DAL B&B CASA DI ANITA LEGGI DI PIU’ NEL NOSTRO ARTICOLO

LE SPIAGGE PIU’ BELLE DEL SALENTO CON I BAMBINI

E poi dopo un’intensa giornata in spiaggia ci sono bastati pochi minuti di macchina per essere in stanza, farci una doccia e rilassarci nella nostra confortevole camera. Ovviamente con una tappa nella casetta in giardino e sullo scivolo!

A poca distanza da Lecce, la Firenze del Sud

Visitate assolutamente Lecce! A meno che non sopportiate bene le alte temperature vi consigliamo, con i bimbi, di visitare il capoluogo nel tardo pomeriggio, poco prima del tramonto.

La pavimentazione, i palazzi e le chiese assumono sfumature che sarà difficile cogliere con la macchina fotografica. Le chiese barocche, tutte realizzate in pietra leccese, assumono un caldo colore dorato e rendono Lecce tutta color miele.

Parcheggiate nei pressi di Porta Napoli e dedicate una passeggiata nel centro storico, percorribile tranquillamente con i passeggini. Da non perdere, anche se avete poco tempo, il Duomo, l’Anfiteatro Romano, la Chiesa di Santa Croce e piazza S.Oronzo.

Lecce è piena di negozi e botteghe artigiane, fatevi un giretto magari portando a casa dei sandali in cuoio artigianale del Salento.

Salento con bambini piazza Duomo Lecce
Lecce di sera

Tra tanti ristoranti invitanti e ben recensiti non avrete problema a trovare un bel posticino per cenare a Lecce. Nella bella stagione, e soprattutto in vacanza, adoriamo cenare all’aperto. Piace molto anche al nostro piccolo viaggiatore, forse perché lo distrae un po’.

Noi abbiamo cenato, e ve lo possiamo consigliare, presso il ristorante l’Arte dei Sapori, a 400 metri dal Duomo, vicino alla Chiesa di S.Irene. In estate si cena all’aperto in una tranquilla piazzetta alberata a lume di candela. Servizio ottimo, prezzi nella media, molto gentili e hanno il seggiolone.

Se siete troppo stanchi però e volete rimanere in zona, magari proprio nella piccola Arnesano, vi consigliamo la Trattoria Pizzeria ‘Li Spilusi’ in cui potete scegliere tra la pizza e la cucina tipica leccese in un ambiente familiare.

Dove dormire in Salento con bambini, la nostra esperienza al B&B Casa di Anita

Scommettiamo che non avete più dubbi su dove dormire in Salento con bambini, vero?

La proprietaria Angela è stata molto gentile e disponibile fin dai primi istanti, il b&b rispecchia il suo senso di tranquillità e calma, un relax contagioso per le mamme e i papà che avranno la fortuna di pernottare qui.

Salento con bambini B&B Casa di Anita cortile esterno

Un grazie particolare pieno d’affetto a questa splendida mamma e complimenti per la gestione di questa struttura che profuma di amore in ogni angolo, in ogni fiore, in ogni camera.

Ai lettori di Tre cuori e una valigia, Casa di Anita riserva uno sconto sulla prenotazione. Vi basterà citare il nostro blog e il codice TRECUORI.

Ti è piaciuto l’articolo? Allora condividilo!

Salento con bambini: le spiagge più belle

La Puglia è una terra meravigliosa, una destinazione che richiama sempre di più i turisti da tutto il mondo per ammirare le sue molteplici bellezze che soddisfano le diverse esigenze e tutti i gusti. Questa regione è un gioiello da scoprire, una terra tutta da amare ed è così che abbiamo voluto chiamare il nostro progetto #PugliadaaMARE.
In questo post condividiamo con voi il nostro itinerario di una settimana tra le spiagge più belle del Salento, le più adatte ai bambini.

Lo scorso maggio ci aveva visti passeggiare tra le stradine di Alberobello, rimanere attoniti davanti ai bianchi vicoli di Ostuni, gustare strepitose bombette a Cisternino e innamorarci del mare della costa salentina, immersa nel Parco naturale regionale Litorale di Ugento.

Puglia con bambini Locorotondo
Puglia con bambini Ostuni
Puglia con bambini Ostuni

I colori della pietra, la luce accecante, il profumo del mare, l’accoglienza della gente, la Puglia crea dipendenza credeteci!

Una volta andati non si può fare a meno di tornare, perché la Puglia è unica, la Puglia chiama.

Ed è il richiamo di quel mare, delle persone, dei panorami, di quei tramonti, che ci ha spinto a tornare lo scorso week-end, per un viaggio nel tacco d’Italia. Una vacanza in Salento con bambini è una scelta perfetta che unisce buon cibo, mare cristallino, spiagge bianche e fondali digradanti.

Salento con bambini – come organizzarsi

Scegliere l’itinerario

Amiamo organizzare i nostri viaggi in autonomia, studiando ogni piccolo particolare e adattandolo alle esigenze del nostro piccolo viaggiatore.

La splendida Puglia è lunga oltre 400 km e gli spostamenti in estate, tra il caldo e il traffico, possono risultare non troppo piacevoli. Esplorare tutta la regione in una settimana, o poco più, è impossibile.

Cartina alla mano è bene quindi, nella pianificazione dell’itinerario, avere un’idea chiara della zona che si desidera visitare.

L’intera regione è meravigliosa da esplorare: la Valle d’Itria tra borghi, uliveti e trulli, il Gargano e il Parco Naturale dell’Alta Murgia, perdersi nei vicoli della Bari vecchia che Lonely Planet ha decretato best destination 2019 o dedicarsi al relax sulle spiagge lunghe e sabbiose del Salento.

Se visitate questa calda regione in estate è probabile che non resisterete al richiamo del mare cristallino, specie se siete famiglie che, come noi, durante il resto dell’anno non hanno il mare a portata di mano.

Spostamenti

Per scoprire le bellezze del Salento tenete conto che è indispensabile avere un’auto. Un on the road per le coste salentine è d’obbligo e per chi sceglie di arrivare in aereo è necessario prenotare una macchina in loco.

Salento con bambini auto europe noleggio
Tra gli uliveti

Da Milano Malpensa si giunge a destinazione in appena un’ora e trenta di volo, giusto il tempo di un cartone animato! L’aeroporto di riferimento per il Salento è Brindisi ma, a seconda della zona che vorrete visitare e dei prezzi dei voli, potete valutare anche l’aeroporto di Bari, come abbiamo fatto noi, che dista un’ora di macchina dalla città di Brindisi.

Il web pullula di offerte sul noleggio auto ma, come per i viaggi più lunghi, anche per quelli brevi non amiamo avere brutte sorprese all’arrivo. Per questo viaggio ci siamo affidati ad Auto Europe, una società indipendente che lavora come intermediario nel settore autonoleggio.

Grazie alla continua negoziazione dei prezzi e sconti speciali con gli autonoleggiatori locali, ma anche con grandi marchi internazionali come Hertz, Avis, Europecar, si possono trovare le migliori tariffe sul mercato nelle 20.000 sedi di noleggio in tutto il mondo.

Salento con bambini noleggio con auto europe
Salento con bambini noleggio con auto europe
Salento con bambini noleggio con auto europe

Prenotando con Auto Europe si ha la conferma della prenotazione dopo pochi minuti dal pagamento e si può gestire direttamente dal sito oppure, in caso di difficoltà, rivolgersi all’assistenza 7 giorni su 7.

La prenotazione prevede la cancellazione gratuita fino a 48 ore prima del ritiro, nessuna tassa aggiuntiva e si ritira l’auto presso il noleggiatore indicato nella parte alta del voucher (vi arriverà via e-mail all’indirizzo indicato).

Con AutoEurope il noleggio auto è stato velocissimo ed efficiente, in pochi minuti abbiamo raggiunto il parcheggio, acceso l’aria condizionata e programmato il navigatore verso la nostra destinazione!

Quale spiaggia scegliere

Non è assolutamente un caso che un detto locale sia diventato un vero e proprio slogan della regione.

“Salento, lu sule, lu mare, lu ientu” ossia “Salento: il sole, il mare, il vento”.

Un aspetto che contraddistingue infatti l’estate salentina è quello della presenza del vento.

Durante la nostra permanenza il vento ci ha accompagnati sotto forma di una piacevole brezza ma i salentini, e coloro che conoscono bene il Salento, sanno che il vento può trasformarsi in un fastidioso compagno di viaggio.

A seconda che il vento soffi sul mare Adriatico o sul mar Ionio, è bene assicurarsi su quale costa potrete godere di un mare calmo e trasparente.

Salento con bambini – il nostro itinerario

Un’offerta volo su Bari ha decretato che fosse quello l’aeroporto del nostro arrivo in Puglia. L’aeroporto di Bari è nuovo, molto carino con corridoi colorati e il ritiro bagagli fuori misura (abbiamo imbarcato il seggiolino auto) finalmente si trova in una zona a parte. Solitamente i bagagli fuori misura sono già pronti quando si sbarca dall’aereo, mentre per i bagagli normali in stiva si aspetta, dipende dagli aeroporti e dalle compagnie, anche un bel po’.

Abbiamo dovuto sacrificare a malincuore la visita della città di Bari, rimandandola al prossimo viaggio in questa regione così ricca di luoghi tutti da scoprire. Il Salento ci stava chiamando e non potevamo farlo aspettare.

Il nostro itinerario è proseguito così verso la splendida Lecce, la Firenze del Sud, che abbiamo usato come base per visitare le incantevoli spiagge della costa ionica.

Salento con bambini chiesa di Sant'Irene Lecce
Salento con bambini anfiteatro romano di Lecce
Salento con bambini anfiteatro romano di Lecce

Lecce la sera

Vi consigliamo di visitare Lecce nel tardo pomeriggio o, ancora meglio al tramonto, quando i capolavori architettonici in pietra leccese hanno la capacità di accendersi in caldi riflessi. La magia della città si amplifica, i palazzi cambiano la luce, le tovaglie dei ristorantini all’aperto sono tutte imbandite e la città brulica di persone.

E’ una città molto viva, piena di giovani ma al tempo stesso tranquilla. Partendo da Porta Napoli si può percorrere a piedi il centro storico con i passeggini e incantarsi davanti alla Cattedrale illuminata. Concedetevi una cena all’aperto e una birra a tarda serata, quando i piccoli crollano, in uno dei tanti locali con i tavolini in legno lungo le stradine.

Salento con bambini piazza Duomo Lecce
La Cattedrale di Lecce

Salutiamo Lecce e ripartiamo verso il tacco d’Italia a Santa Maria di Leuca, dove i due mari adriatico e ionio si incontrano, e non potevamo certo perderci la perla del Salento, Otranto, con il suo centro, le sue gelaterie e le immancabili massaie salentine da portare a casa come souvenir.

Gallipoli, di certo non potevamo saltarla, purtroppo però le abbiamo dedicato solo poche ore, ma ci sono bastate per innamorarcene!

Una settimana in Salento on the road attraverso uliveti, distese di fichi d’india, viste a strapiombo sul mare mozzafiato. Oltre 600 km percorsi tra entroterra, costa ionica e adriatica, impossibile scegliere la spiaggia più bella del Salento per i bambini!

Salento con bambini punta Ristola al tramonto
Tramonto a Santa Maria di Leuca
Salento con bambini Gallipoli
Scorcio di Gallipoli
Salento con bambini Otranto
A zonzo per Otranto

Salento con bambini – le spiagge più belle

Costa ionica del Salento con bambini

Porto Cesareo

E’ una delle località più famose della costa ionica del Salento. Spiaggia bianca, acqua cristallina e una grande presenza di strutture attrezzate.

Potete lasciare l’auto nel grande parcheggio prima dell’entrata ai bagni Tabù e Lido le Dune.

I prezzi per lettino e ombrellone passano dai 15 euro di giugno ai 35 euro di agosto per il Lido Le Dune, per il lido Tabù calcolate 10 euro in più.

Potete trovare wc, docce a pagamento (50 cent), bar e ristoranti. Non mancano le spiagge libere.

Salento con bambini porto Cesareo
Spiaggia di Porto Cesareo
Salento con bambini porto Cesareo
Salento con bambini porto Cesareo
Salento con bambini porto Cesareo
giocando in acqua

Torre Lapillo

Vicinissima a Porto Cesareo, la spiaggia di Torre Lapillo è una delle più grandi di tutto il Salento, un luogo davvero affascinante dove la natura diventa protagonista assoluta.

Ci sono lidi attrezzati ma la sua caratteristica principale sono i suoi grandi spazi, poco frequentati al mattino presto.

E’ stata la nostra prima spiaggia durante il viaggio in Salento ed è stato amore a prima vista! Il colore del mare è di un azzurro chiaro intenso, uno spettacolo!

I bassi fondali e la grande spiaggia bianca la rende perfetta per i bambini e per i castelli di sabbia.

La nostra preferita!

Salento con bambini spiaggia di Torre Lapillo
Spiaggia di Torre Lapillo
Salento con bambini Torre Lapillo
Salento con bambini Torre Lapillo
Salento con bambini spiaggia di Torre Lapillo
Salento con bambini Torre Lapillo
In spiaggia a Torre Lapillo

Punta Prosciutto

Punta Prosciutto è la spiaggia più ambita e visitata da tutti coloro che amano la natura. La sua caratteristica è infatti quella di essere circondata da dune di sabbia e da cespugli di vegetazione mediterranea.

Anche qui il livello dell’acqua è molto basso, perfetta con i bambini. Nei due km di spiaggia è possibile scegliere tra spiaggia libera e un paio di lidi.

Salento con bambini punta Prosciutto
Punta Prosciutto, a caccia di pesciolini a riva

Marina di Pescoluse, le Maldive del Salento

Avevamo letto delle recensioni discordanti sulla Marina di Pescoluse e le foto sul web della spiaggia affollata ci rendevamo un po’ dubbiosi.

Premesso che noi l’abbiamo visitata a giugno e in settimana, le Maldive del Salento sono un vero paradiso!

Salento con bambini Maldive del Salento
Le Maldive del Salento
Salento con bambini Maldive del Salento
La lunga spiaggia

La sabbia qui è dorata e il mare, in una giornata senza vento, assume colori che si avvicinano a quelli maldiviani.

La spiaggia è molto ampia, piena di famiglie con bambini. Sentirete solo il vociare di mamme e le risate dei più piccoli in acqua.

Bella, bella, bella! Insieme a Torre Lapillo la nostra preferita!

Non mancano lidi attrezzati e bar ma ci sono comunque lunghi tratti di spiaggia libera.

Salento con bambini Maldive del Salento
mamma giochiamo a fare lo “qqqualo”
Salento con bambini Maldive del Salento

Spiaggia di Gallipoli

E’ stata l’ultima tappa del nostra percorso. Anche le ultime ore, prima della partenza in aereo, le abbiamo passate in spiaggia.

Gallipoli con il suo dedalo di viuzze, la sua chiesa baroccha, il mercato ittico, i suoi localini all’aperto, i colori delle case, è davvero una tappa che non potete saltare!

Se non ve la sentite di affrontare la visita nelle ore più calde, fate come noi, prima un tuffo in spiaggia.

Anche qui acqua digradante, spiaggia fine e acqua turchese.

In alcuni tratti, forse perché era sabato, forse per gli ombrelloni troppo vicini, forse perché le spiagge non avevano l’ampiezza di quelle viste in tutto il Salento, ci ha ricordato un po’ la confusione della Liguria.

Salento con bambini Lido san Giovanni Gallipoli
l’acqua di a Gallipoli

La vicinanza al centro, i bassi fondali, la spiaggia fine e l’acqua turchese giustifica certo l’afflusso di gente che riempie gli stabilimenti balneari, ma personalmente preferiamo le spiagge più tranquille.

Se avete più tempo dedicate qualche ora alla spiaggia Padula Bianca, una lunga spiaggia di sabbia circondata da una pineta.

Salento con bambini Gallipoli
Salento con bambini porto di Gallipoli
Salento con bambini castello di Gallipoli

Costa adriatica del Salento con bambini

Torre dell’Orso

Il lido di Torre dell’Orso è molto frequentato dalle famiglie con bambini. Situato sulle spiagge di Melendugno, anche qui le acque sono basse e sicure e il litorale è ben attrezzato di servizi.

La particolarità di questa spiaggia è il panorama che si gode dalla costa dei due faraglioni che si stagliano nel mare, denominate le due sorelle. La leggenda narra la storia di due sorelle ammaliate dal fragore del mare e trasformate in due faraglioni sotto gli occhi attoniti di un pescatore.

Salite in cima alla scogliera per ammirare il panorama della spiaggia e dei faraglioni.

Salento con bambini Torre dell'Orso le due sorelle
I faraglioni della spiaggia di Tore dell’Orso
Salento con bambini spiaggia di Torre dell'Orso
I lidi attrezzati in spiaggia

Spiaggia degli Alimini

Alimini non è soltanto una località balneare. Situata a pochi km a nord di Otranto, ingloba laghi, pinete e mare.

In questa zona sorgono tantissimi villaggi turistici e strutture. Per raggiungere le spiagge è necessario muoversi a piedi dai vicini resort o dai parcheggi che costeggiano la strada provinciale.

In alcuni punti l’arenile forma delle piccole piscine naturali, perfette per il divertimento dei più piccoli!

Salento con bambini spiaggia di Alimini
Spiaggia degli Alimini
Salento con bambini spiaggia di Alimini
acqua cristallina delle piccole piccole piscine naturali

Baia dei Turchi

Per chi è nella zona di Otranto, la Baia dei Turchi riserva spiaggia finissima e un panorama incantevole. La baia è piccolina quindi in estate valutate la considerevole affluenza di turisti.

Salento con bambini baia dei Turchi
panorama dall’alto della scogliera
Salento con bambini baia dei Turchi
le corse in spiaggia
Salento con bambini baia dei Turchi
castelli di sabbia “work in progress”

La baia ha colori davvero molto belli e merita almeno una mezza giornata. Per raggiungerla si percorre un sentiero nella pineta che porta sopra la scogliera che domina la Baia dei Turchi, una lingua di sabbia bianca e fine costeggiata dalla ricca vegetazione mediterranea. 

Prima di visitare la baia è bene sapere che il parcheggio è a pagamento (5 euro al giorno). La baia è raggiungibile solo attraverso una pineta in cui l’uso del passeggino è un po’ da valutare per via dei sentieri e dell’ultima discesa scoscesa. Meglio dotarsi di tende da spiaggia e ombrelloni. Non abbiamo trovato nessuna doccia, ma c’è un piccolo bar.

Salento con bambini pineta vicino baia dei Turchi

Il nostro bimbo ha trovato questa spiaggia molto stimolante forse merito della navetta (dal parcheggio alla pineta) e delle corse a perdifiato lungo il percorso a caccia di draghi e mostri!

Dove dormire in Salento con i bambini

In Salento avrete solo l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda la sistemazione. Appartamento, resort di lusso, bed and breakfast, masserie, in Puglia le strutture soddisfano ogni esigenza!

L’anno scorso abbiamo avuto una splendida esperienza in un resort immerso nel Parco naturale regionale Litorale di Ugento per una vacanza di puro relax, un vero toccasana per ritemprarsi dal lungo inverno!

Quest’anno invece abbiamo voluto vivere l’accoglienza salentina in prima persona, stringere mani, respirare sorrisi, scambiare esperienze, dare un volto alle mail delle prenotazioni.

Se scegliete Lecce come base delle vostre escursioni per esplorare la costa ionica o adriatica, vi suggeriamo un delizioso bed and breakfast family friendly a pochi minuti dalla Firenze del Sud.

Il b&b family friendly Casa di Anita si trova ad Arnesano, a due passi da Lecce e lontano dal traffico della città. Gode di un delizioso giardino con giochi e piccoli scivoli all’aperto, pasticciotti appena sfornati a colazione e parcheggio gratuito.

Salento con bambini B&B Casa di Anita
Il giardino del b&b Casa di Anita

Noi ci siamo trovati divinamente, la camera era arricchita da libri e giochi che hanno subito attirato l’attenzione di Matteo e un utilissimo mini kit con prodotti dedicati ai piccoli ospiti. E’ una struttura in cui pulsa un cuore enorme, quello della famiglia che lo gestisce.

Vi raccontiamo la nostra esperienza in questo post. Ai lettori di Tre cuori e una Valigia il b&b riserva uno sconto (contattaci per saperne di più).

Un’altra esperienza che vi consigliamo assolutamente di provare se scegliete le vacanze in Salento è quella di dormire in una masseria storica.

Riscoprire il piacere di essere circondati dal verde, in un’oasi in cui il tempo sembra essersi fermato è stato per noi davvero rigenerante.

La masseria che ci ospitato è un antico complesso risalente all’800 con un ampio patio circondato da un giardino di erbe aromatiche.

A pochi minuti di auto da Otranto e dalle spiagge salentine della costa est, la Masseria Asteri è in una posizione ideale per visitare sia le principali attrazioni turistiche che quelle naturalistiche.

Salento con bambini Masseria Asteri
La corte interna della Masseria Asteri

Abbiamo avuto la possibilità di cenare con cibo da asporto nel silenzioso spazio esterno a nostra disposizione, proprio accanto alla nostra camera.

Una sistemazione rurale chic che abbiamo apprezzato molto tutti e tre. Vi confessiamo che non volevamo più andare via!

Vi raccontiamo la nostra esperienza in questo post. Ai lettori di Tre cuori e una Valigia la masseria riserva uno sconto (contattaci per saperne di più).

Salento con bambini – le nostre impressioni

Dopo una settimana on the road in Salento non possiamo che confermare la bellezza delle spiagge, il colore cristallino del mare, i bassi fondali adatti ai più piccoli.

Le spiagge che abbiamo elencato sono quelle che abbiamo visto con i nostri occhi e che ci sono piaciute di più ma vi assicuriamo che sono davvero tantissime! E c’è tanto altro da vedere: grotte, baie…

Una vacanza in Salento con bambini non potrà deludervi e se avrete la possibilità di andare in un periodo di bassa stagione potrete godervi la bellezza della regione senza la frenesia del mese di agosto.

Ci sono molti lidi attrezzati ma non mancano le lunghe spiagge libere, più selvagge, quelle che piacciono a noi. La sabbia è fine e i fondali digradano dolcemente, così le entrate in mare sono adatte anche per i bambini più piccoli.

Salento con bambini baia dei Turchi

Siamo ritornati da poco e la Puglia ci rimbomba ancora dentro l’anima. La sua luce, i suoi uliveti, la sua cucina, l’accoglienza delle persone. A cominciare dalle strutture che ci hanno accolti, arrivi che ti sei scambiato solo qualche e-mail e una telefonata e vai via che già ti sembra mancare un amico.

Perché i viaggi si ricordano anche per le persone conosciute, per le strette di mani, per la gentilezza e la disponibilità che si incontra passeggiando per i piccoli borghi dell’entroterra.

E così ti capita che, mentre viaggi tra papaveri e muretti a secco, ti fermi a soccorrere per strada un gattino che ti sta appena in una mano, la struttura che ti accoglie si fa in quattro per ospitare anche il nuovo arrivato e ti fornisce cuscini e coperte.

E poi ti capita che il mattino seguente, aspettando “invano” sotto il sole i vigili urbani di un piccolo borgo, coloro a cui per legge dovresti affidarlo, si fermi la gente per strada e ti offra colazione.

Così mentre sorridendo rifiuti, perché in fondo ti sembra di approfittare della gentilezza di un estraneo, si fermi una persona che noncurante dei suoi impegni si prodighi con telefonate e trovi una casa per il cucciolo che hai in mano, ti accompagni dalla futura padrona e che insista anche per offrirti la colazione.

Questo è quello che è successo a noi e lo ricorderemo per molto tempo!

Questo viaggio in Salento ci ha riempito gli occhi di bellezze, la gola di bontà ma soprattutto ci ha riempito il cuore di ricordi di persone meravigliose!

Ti è piaciuto l’articolo? condividilo!

Dove dormire a Lubiana con bambini

Hotel Katrca, un luogo familiare a Lubiana

Sono molti i motivi per visitare Lubiana, la verde capitale della Slovenia. Non si fatica a scoprire i suoi tesori, tutti a portata di mano e a portata di passeggiate di piccoli piedini. Il nostro viaggio a Lubiana ha acceso un forte interesse per la Slovenia, è stato un amore a prima vista. La sua storia, le sue attrazioni, il ricco patrimonio culturale. Ma anche i suoi prezzi ancora economici per lo standard delle capitali europee.
Sono i momenti che rimangono attaccati alla pelle e che si ravvivano riguardando le foto del viaggio che ci rendono consapevoli di quanto questi pochi giorni in Slovenia, e a Lubiana, ci siano serviti per ricaricarci e staccare la spina. Merito di questi bellissimi ricordi è stato anche l’hotel in cui abbiamo soggiornato e che ci sentiamo di suggerirvi se state cercando un posto dove dormire a Lubiana con bambini.

Lubiana con bambini - bandiera slovena

Lubiana è ancora una delle poche capitali europee in cui con un budget limitato si può vivere una vacanza strepitosa.

La parte che incide sempre su un viaggio in famiglia, e che fa prediligere spesso una meta o l’altra, è la spesa per gli alloggi.

Se siete alla ricerca di un confortevole Hotel, a prezzi davvero contenuti e a poca distanza dal centro, ecco la nostra esperienza.

Dove dormire a Lubiana con bambini, la nostra esperienza all’Hotel Katrca 1905

Arriviamo in serata all’Hotel Katrca 1905, un delizioso hotel a conduzione familiare, e ci rendiamo subito conto di quanta poca distanza lo separi dal centro. L’hotel è il nostro nido a Lubiana per due notti e, dopo un lungo viaggio in macchina e aver gironzolato tutto il giorno per la capitale, non vediamo l’ora di riposarci un po’.

Lubiana Hotel Katrca 1905
Dove dormire a Lubiana con bambini: esterno dell’Hotel Katrca 1905

L’Hotel Katrca 1905 si trova vicino al parco Tivoli, in una tranquilla zona residenziale a un passo dal centro della città.

L’hotel ha due appartamenti e 8 camere e gli ospiti possono parcheggiare i loro veicoli gratuitamente vicino alla struttura, cosa assai piacevole in una città come Lubiana in cui i parcheggi sono difficili da trovare e sono quasi tutti a pagamento.

Lasciamo l’auto nelle aree delimitate riservate e, mentre scarichiamo i bagagli, ci rendiamo conto di quanto la zona sia tranquilla e silenziosa.

Entriamo e il personale è molto gentile e amichevole. Molti sorrisi al nostro piccolino che sta già zompettando in attesa di vedere la “casa nuova” come la chiama lui.

Lubiana Hotel Katrca 1905
I nostri essenziali in viaggio sempre con noi

Un veloce check-in e abbiamo le chiavi per salire. La camera è accogliente, pulita e molto ben riscaldata. Fuori le temperature si stanno abbassando velocemente ed è davvero una bellissima sensazione entrare in stanza. L’arredo e il pavimento in legno amplificano la piacevole percezione di calore.

Tutte le camere sono dotate di un bagno privato, aria condizionata, frigo bar, bollitore, cassaforte, radio, tv satellitare e connessione internet wifi gratuita.

Lubiana Hotel Katrca 1905
Lubiana Hotel Katrca 1905
Lubiana Hotel Katrca 1905

Il nostro tatino sembra essere davvero a suo agio e diventa una vera impresa convincerlo a uscire per cenare (la scusa delle patatine fritte funziona sempre!).

Ci basta scendere le scale di un piano per trovare il pub ristorante, che in estate si affaccia su un piacevole area esterna con giardino.

Mentre scendiamo la scala in pietra ci sorprendono i dettagli che mescolano lo stile vintage con quello più moderno.

Lubiana Hotel Katrca 1905
Lubiana Hotel Katrca 1905
Lubiana Hotel Katrca 1905

Il pub ristorante dell’Hotel Katrca 1905

A piano terra dell’Hotel si trova il Katrca, Hiša piva in kulinarike , la casa della birra e della cucina in sloveno.

Questo pub e ristorante offre una scelta di insalate, pesce, carne e un grande assortimento di birra provenienti da tutto il mondo.

Nel locale il clima è molto informale e rilassato. Ordiniamo burgers, patatine, zuppa di funghi e un piatto di pasta, a grande richiesta del piccolino.

Agli ospiti dell’albergo viene omaggiato un 10% di sconto sulla cena.

Lubiana Hotel Katrca 1905
Lubiana Hotel Katrca 1905
Lubiana Hotel Katrca 1905

Notiamo i prezzi più contenuti rispetto ai locali in centro e apprezziamo, oltre alla tranquilla atmosfera, la comodità di non doverci infagottare nuovamente per raggiungere il centro.

Adoriamo le strutture che ci danno la possibilità di scegliere se, dopo un’intensa e lunga giornata da turisti, ripartire per la cena o restare comodamente in hotel.

Lubiana Hotel Katrca 1905
Dove dormire a Lubiana con bambini: interno del pub ristorante Katrca

Soprattutto in inverno cerchiamo le piccole strutture con ristorante, che evevamo già apprezzato a Friburgo e al ritorno dal viaggio a Norimberga.

Come per la colazione, anche la cena diventa altrettanto rilassante con i bimbi se non si deve andare alla ricerca nuovamente di parcheggi e locali che abbiano posto.

Lubiana Hotel Katrca 1905
Interno del pub ristorante Katrca

Colazione all’Hotel Katrca

L’Hotel Katrca offre compreso nel prezzo della camera anche la colazione, la sala è situata allo stesso piano del pub, accanto alla reception.

La colazione è semplice ma buona e spazia dai salumi, formaggi, uova alle torte, dolci, marmellate, frutta secca, succhi, latte e caffè.
La sala è aperta dalle 07.30 alle 09.30.

Lubiana Hotel Katrca 1905
Lubiana Hotel Katrca 1905
Lubiana Hotel Katrca 1905
Lubiana Hotel Katrca 1905
Dettagli della colazione

Dove dormire a Lubiana con bambini: Hotel Katrca, le nostre impressioni

Se siete alla ricerca di un luogo dove dormire a Lubiana con i bambini non possiamo che consigliarvi l’Hotel Katrca.

Sarebbero molti di più ma vi lasciamo in breve i nostri 5 sì per questa struttura.

1. La gentilezza e la disponibilità dello staff.
Ci sono stati forniti consigli per la visita di Lubiana, una mappa della città e sono stati molto disponibili alle nostre domande. Molte attenzioni sono state riservate al piccolo viaggiatore. Uno staff gentile e sorridente che ha reso molto gradevole il soggiorno.

2. La posizione dell’Hotel.
Dista a 1,8 km dal centro, raggiungibile in auto in pochi minuti, con il bus non lontano dall’hotel, a piedi attraverso una passeggiata per il parco Tivoli. Il polmone verde di Lubiana dista pochissimo dall’hotel e approfittando di una giornata di sole, seppur fosse inverno, abbiamo raggiunto a piedi il centro andata e ritorno.

Lubiana con bambini - parco Tivoli
A passeggio per il parco di Tivoli

3. La colazione e il pub/ristorante al piano dell’hotel
La colazione compresa nel costo della camera è un valore aggiunto al soggiorno. Una comodità e risparmio anche in termini di tempo, soprattutto con i più piccoli.
Il pub/ristorante è stato molto utile in quanto al ritorno in hotel, dopo una doccia e con le temperature che scendono, non si ha voglia di uscire.
Consigliati i burgers e la carne, per i più grandi la selezione di birra.

Lubiana Hotel Katrca 1905
Lubiana Hotel Katrca 1905
Lubiana Hotel Katrca 1905
Lubiana Hotel Katrca 1905

4. Il bagno in camera.
Se andate alla ricerca sul web degli Hotel a Lubiana noterete quanti hotel, ostelli, b&b abbiamo il bagno in condivisione. E’ successo anche a noi, durante i nostri viaggi in due, di scegliere sistemazioni di questo tipo, ma da quando siamo in tre preferiamo le sistemazioni con un più confortevole bagno in camera. Le pipì dei 3 anni sono ancora imprevedibili! Le camere dell’hotel hanno tutte il bagno in camera con doccia e wc.

5. Il parcheggio riservato e prezzi competitivi.
Utilissimo il parcheggio con posti auto riservati proprio a ridosso dell’hotel, ma ci sono parcheggi anche lungo le strade adiacenti (a pagamento dalle 7.00 alle 17.00). Non è lontana neanche la fermata del bus che porta in centro. Molti alberghi in centro sono privi di parcheggio privato e bisogna lasciare l’auto nei parcheggi pubblici a pagamento, non sempre vicini.
I costi della camera dell’Hotel Katrca 1905 sono davvero molto competitivi per il rapporto qualità/prezzo/posizione. Provate a dare un’occhiata!

Dopo i nostri consigli su dove dormire a Lubiana con bambini, non ci resta che augurarvi un buon viaggio per la vostra prossima partenza!

Leggi anche Cosa vedere a Lubiana con i bambini

Lubiana con bambini: cosa vedere in tre giorni

Itinerario a Lubiana con bambini. Parchi, musei, attrazioni per la famiglia, le cose da non perdere nella capitale della Slovenia con bambini.

Già dopo qualche lettura, la Slovenia, si preannunciava come una meta perfetta per i nostri interessi: piccole e tranquille cittadine, prezzi contenuti, natura e finalmente terme a misura di bambino. Abbiamo quindi scelto di aggiungere dei giorni in più alla nostra vacanza, che prevedeva un giro in Austria, dedicandone qualcuno alla scoperta della capitale della Slovenia. Sono bastati solo pochi giorni per farci sorprendere piacevolmente, una meta decisamente family friendly! Pulita, tranquilla, bellissima: ecco le cose da non perdere a Lubiana con bambini.

Lubiana con bambini - informazioni turistiche

Lubiana con bambini, una Slovenia family friendly

Quando pensavamo a una destinazione family friendly, la Slovenia non l’avevamo subito inserita nella nostra lista ma, ora che riguardiamo le foto e scriviamo questo post, ci rendiamo conto ancora di più di quanto i suoi paesaggi e i momenti nella sua capitale ci manchino.

La Slovenia è una destinazione perfetta per le famiglie e non vediamo l’ora di tornare, abbiamo ancora tante cose da vedere!

Guardando la cartina ci si rende subito conto della sua posizione eccezionale: incastonata tra Italia, Austria, Croazia, Ungheria, la Slovenia regala natura, mare e montagne.

Noi l’abbiamo raggiunta arrivando dall’Austria. L’opportunità di andare a trovare dei cari amici trasferiti a Graz ci ha fatto venire in mente di sconfinare in Slovenia, per noi ancora sconosciuta.

Abbiamo scelto di abbinare il relax delle terme di Lasko alla visita della capitale, attirati dalle numerose attività da fare con i bambini.

Lubiana è una delle città europee che abbiamo visitato ad avere una qualità di vita decisamente a misura d’uomo e perché no, anche di bambino.

La città, il cui nome in sloveno è Ljubljana, ha un fascino romantico e rilassante. Una destinazione adatta anche solo per un week-end, raggiungibile in macchina o con un volo low cost.

Lubiana è una meta facile da visitare con i bambini. La città è piena di ristoranti in cui si parla italiano e la cucina spazia dall’internazionale (nei luoghi più turistici) a quella più autentica. Draghi, castelli, musei e un piccolo centro storico quasi interamente pedonale, Lubiana è davvero piacevole da scoprire con i più piccoli.

Lubiana con bambini - Robba Fountain
Lubiana con bambini - parco Tivoli
Lubiana con bambini - università di Lubiana
Lubiana con bambini - SNG Opera

L’abbiamo visitata nei giorni successivi a Capodanno, in questo periodo la città illuminata si accende di magia. Lo spettacolo del centro rende sopportabili persino le rigide temperature, non ce lo potevamo perdere! I locali sono attrezzati con stufe esterne, sgabelli ricoperti di morbide pelli e caldi plaid. Tantissimi giovani (Lubiana è anche il più importante polo universitario del paese) ma anche famiglie con bambini come noi che si scaldavano con punch caldi, sidro e vino caldo. Provate il children’s punch per i più piccoli!

Lubiana con bambini - sedie con coperte
Lubiana con bambini - Luci in città
Lubiana con bambini - ponte dei draghi

Eh si, i lubianesi anche in pieno inverno, non sembrano farsi intimidire dalle temperature e i tavolini all’aperto sono pieni come fosse estate e le bici sfrecciano fino a tarda sera.

Rilassatezza, è questa la sensazione che ci pervaso a Lubiana. Un luogo che ti accoglie come pochi sanno fare e che ti abbraccia con il calore dei suoi abitanti, della sua storia.

Come tutte le città attraversate da un fiume, Lubiana gode di un fascino particolare. Lungo il Ljubljanica brulicano locali, luci e la vivace vita della città.

Vista dall’alto in una tersa giornata di sole questa città toglie il fiato. Una bellezza, per noi inaspettata, che ci ha sorpresi da ogni angolazione.

Lubiana con bambini - castello

Lubiana con bambini, consigli

Tre giorni possono essere sufficienti per visitare le attrazioni family friendly di Lubiana.

Cercate di distribuire bene i ritmi nanna/veglia dei bimbi più piccoli, decidete in anticipo i luoghi che vorrete visitare e poi rendete la giornata elastica assecondando le esigenze e gli interessi dei bambini.

Lubiana Card, cos’è, come funziona, perché conviene

Il nostro itinerario è partito dall’ufficio turistico della città Visit Ljubljana, è qui che si può acquistare la Lubiana Card per scoprire la città. In alternativa la si può acquistare on line (con uno sconto del 10%) o negli alberghi.

La Ljubljana card consente l’accesso a numerose attrazioni della città e l’uso dei mezzi pubblici, si può scegliere se optare per la tessera da 24 ore, 48 ore, 72 ore.

Lubiana con bambini - Lubiana card

La si attiva al primo utilizzo tramite un comodo chip e si accede a musei, zoo, gallerie (la validano all’entrata, un solo ingresso) e sugli autobus (basta avvicinare la tessera al lettore elettronico. Corse illimitate per tutta la durata della tessera. Validatela per ogni corsa).

La tessera turistica Ljubljana Card consente:
  • ingresso in 20 musei e gallerie, nel Giardino zoologico, etc.
  • visita guidata della città
  • corse sugli autobus urbani – illimitate nel periodo di validità della tessera
  • accesso gratuito di 24 ore alla rete internet wireless cittadina WiFree Ljubljana
  • gita con il battello turistico
  • la funicolare per il Castello di Lubiana
  • gita sul trenino turistico
  • in estate e in autunno l’uso della Bici di Lubiana (4 ore)
  • Un’ora di internet presso una postazione presente nell’ufficio turistico di Lubiana

E’ davvero molto comoda (basta mostrarla all’ingresso senza tirarla fuori dalla custodia!) la validità non è solare, ma parte dall’ora in cui si attiva fino alla naturale scadenza della stessa.

La card non è nominativa e ha un costo di 31 euro, 39 euro, 45 euro rispettivamente per la durata di 24, 48, 72 ore. Per i bambini dai 6 ai 14 anni il costo è ridotto. Fino ai 5 anni la card non è necessaria.

Per info sui costi, per acquistarla e tutte le informazioni sulle attrattive e agevolazioni comprese, ecco il sito ufficiale dell’ente turismo Lubiana.

Lubiana con bambini, cosa vedere in tre giorni

Lubiana è un vero e proprio gioiello di città a misura di famiglia.

Il suo centro storico si snoda lungo il suo fiume Lubianica ed è piccolino e quasi interamente pedonale. Con un bimbo di tre anni al seguito è stato davvero piacevole poterlo lasciare libero di camminare senza ansie.

Lubiana con bambini - chiesa Francescana

Abbiamo visitato la capitale in due giorni e grazie alla Lubiana Card di 48 ore, che ci ha fornito l’ufficio turistico, abbiamo visto abbastanza e comunque tutto quello che ci interessava, adeguato all’età del nostro bimbo.

Per noi è stato vantaggioso attivare la card a metà giornata, questo ci ha permesso di pianificare le visite in 3 giorni, lasciando del tempo libero al nostro piccolo viaggiatore.

Il nostro itinerario ha previsto, partendo proprio dall’ufficio turistico in pieno centro storico, il ponte dei draghi, il castello, il mercato, il castello, il centro, il parco di Tivoli, il museo delle illusioni, la minicity, le terme, la funicolare, il trenino turistico e una gita sul battello.

Il drago verde di Lubiana

Il drago verde è il simbolo di Lubiana e lo si ritrova sui ponti, sulle statue, sulle bandiere ed è un modo divertente di coinvolgere i bambini, soprattutto se, come il nostro patatino, sono draghi e dinosauri dipendenti!

Lubiana con bambini - Drago di Lubiana

Il ponte dei draghi rappresenta una delle immagini più famose di Lubiana con le sue sculture che sembra debbano prendere il volo da un momento all’altro.
Tappa immancabile a Lubiana con i bimbi, proprio dietro l’ufficio turistico.

Il castello e la funicolare

Inauguriamo la nostra Lubiana Card con la salita al Castello, collocato in cima alla collina della città.

Il modo più bello e suggestivo per raggiungerlo con i bambini è sicuramente in funicolare. La stazione a valle della funicolare si trova in piazza Krekov trg, di fronte al mercato principale e all’ufficio turistico. Le corse partono ogni 10-15 minuti e la salita/discesa dura circa un minuto.

Lubiana con bambini - torre panoramica

L’imponente fortezza medievale, simbolo della capitale slovena, è un’ interessante meta turistica. Si può visitare il castello, la torre panoramica, la mostra stabile e il museo delle marionette.

Lubiana con bambini - Lubiana card
Lubiana con bambini - campane
Lubiana con bambini - mura e torri del castello
Lubiana con bambini - carceri del castello

Adoriamo arrampicarci per vedere le città dall’alto e la vista che si gode dalla torre panoramica della torre toglie davvero il fiato, soprattutto con la luce di una tersa giornata invernale. Divertente poi con i bambini la salita con la scala a chiocciola fino alla cima, tutto a tre anni diventa un’avventura soprattutto nella torre di un castello! Ribattezzato dal nostro piccolo “castello ventoso”, quello di Peppa Pig 🙂

Lubiana con bambini - torre panoramica

I bimbi sono liberi di correre nei grandi spazi cintati, si trovano inoltre un caffè e un ristorante.

Con la tessera turistica Ljubljana Card al Castello avete diritto a:
– biglietto A/R gratuito per la funicolare
– biglietti gratuiti per la Torre panoramica e il Castello virtuale
– biglietti gratuiti per la mostra stabile: Storia slovena e il Museo delle marionette

Lubiana con bambini - castello
Lubiana con bambini - Drago di Lubiana
Lubiana con bambini - funicolare per il castello

Il battello sul fiume Ljubljanica

Dopo aver pranzato in centro nel locale Vodnikov Hram, molto comodo in quanto vicinissimo alla funicolare, proseguiamo lungo l’isola pedonale e ci lasciamo incantare dalle luci del centro. Superato il triplice ponte cerchiamo l’approdo del traghetto.

Fare una gita in battello sul fiume Ljubljanica è un modo divertente e interessante per conoscere la capitale slovena anche da un altro punto di vista. I battelli offrono quest’esperienza tutto l’anno, passando sotto i bellissimi ponti illuminati per poi ritornare al punto di partenza.

Lubiana con bambini - tour in barca

Lubiana con bambini - luci in città

Il giro dura circa mezz’ora e troviamo la città meravigliosa anche vista dall’acqua. I traghetti sono coperti (in inverno un’ottima pausa dal freddo!) e a bordo vengono offerti te e vino caldo.

Con la tessera turistica Ljubljana Card avete diritto a:
– una gita gratuita in battello

Il parco di Tivoli

Abbiamo scelto di vedere il parco di Tivoli la mattina seguente approfittando di una splendida giornata di sole. Il parco era a poca distanza dal nostro Hotel e così lo abbiamo raggiunto a piedi.

Il parco di Tivoli è il polmone verde della capitale slovena in cui grandi e piccini possono trovare una vasta area verde che si estende su una superficie di circa 5 chilometri quadrati. L’area è attraversata da viali pedonali e viali ciclabili.

Lubiana con bambini - parco Tivoli

La pittoresca passeggiata Jakopič, nella parte centrale del parco, è famosa per le mostre di fotografie di grande formato che si possono visitare all’aperto tutti i giorni dell’anno.

Ma con i bambini, la tappa fissa di una grande area verde è il parco giochi. E quello del parco di Tivoli lo abbiamo apprezzato molto!

Lubiana con bambini - parco giochi
Lubiana con bambini - parco giochi
Lubiana con bambini - parco giochi

Scivoli, casette, dondoli, sabbiere, giochi nuovi e colorati. Una grande area verde silenziosa dove poter trascorrere qualche ora nel verde e nel relax.

Il parco di Tivoli è il più grande e più bel parco di Lubiana che si estende fino al centro cittadino.

L’accesso al parco è gratuito.

Lubiana con bambini - parco Tivoli
Lubiana con bambini - parco giochi
Lubiana con bambini - parco Tivoli

Il museo delle illusioni

Dal parco, con una piacevole passeggiata abbiamo raggiunto uno dei musei che volevamo assolutamente vedere a Lubiana.

Il museo delle illusioni (Muzej iluzij Ljubljana) è un museo di esperienze divertenti ed educative, dove i grandi e più piccoli possono conoscere i limiti della propria percezione del mondo. 

museo delle illusioni - entrata
museo delle illusioni - giochi di luci

Il museo è particolare e divertente da esplorare soprattutto con i bambini. Si gioca con le luci, con i colori, con i trucchi, gli specchi, con le illusioni.

Lubiana con bambini - museo delle illusioni
Lubiana con bambini - museo delle illusioni
Lubiana con bambini - museo delle illusioni

La camera antigravità, la camera girata, la sala giochi … ci siamo divertiti parecchio anche noi grandi!

Il museo non è grandissimo ma è simpatico perdere un po’ di tempo dietro a tutte le illusioni ottiche e le attrazioni distribuite su tre piani. Le spiegazioni delle illusioni, alcune molto famose altre meno, sono anche in italiano.

Con la tessera turistica Ljubljana Card avete diritto:
– all’ingresso libero al museo

Il trenino turistico

Quando si esplora una città con i bambini in età da sonnellino pomeridiano, arriva il momento a metà pomeriggio dei capricci da sonno. E’ questa l’ora dove, se non si opta per tornare in albergo, si sceglie qualcosa da fare al coperto, al caldo e che in tempo zero li faccia addormentare.

Se avete già provato il battello a Lubiana allora è il momento di provare il trenino. Ormai è un “trucchetto” collaudato fin da quando il nostro viaggiatore era piccolo e, poiché funziona, lo usiamo spesso. A Cuba era stato il bus turistico, a Barcellona la teleferica, a Norimberga il trenino turistico, quando la stanchezza si fa sentire ci giochiamo il jolly di un simpatico mezzo pubblico e funziona!

Lubiana con bambini - trenino turistico
Lubiana con bambini - Lubiana card
Lubiana con bambini - Chiesa Barocca

Il trenino turistico elettrico Urban bianco e verde segue un percorso circolare che collega i principali luoghi d’interesse della città. Parte davanti al municipio e il giro dura circa un’ora e un quarto.

Con la tessera turistica Ljubljana Card:
-il percorso circolare è gratuito.

La minicity, imperdibile a Lubiana con bambini

Nel più grande centro commerciale di Lubiana, il BTC City, si trova una città unica per i bambini chiamata Minicity che si estende su una superficie di più di 1 000 m². Lo spazio è dedicato ai bambini di età compresa tra i 3 e i 12 anni ed è stato veramente apprezzato dal nostro tatino che si è divertito tanto!

Mostrate la Lubiana card all’ingresso e vi verranno consegnati dei pass (anche per i bimbi) per potervi muovere liberamente nella minicity.

Un mini-panificio, un negozio, una banca con bancomat, una stazione radiofonica, uno studio televisivo, un’officina automeccanica, un mini supermercato, più di venti mestieri e zone di gioco.

Lubiana con bambini - minicity, la città dei mestieri
Lubiana con bambini - minicity, la città dei mestieri
Lubiana con bambini - minicity, la città dei mestieri

In ogni area i bimbi possono usare vari attrezzi e costumi e diventare poliziotti, meccanici, fornai, fotografi, pompieri.

La Minicity comprende anche una stanza per neonati molto tranquilla, un bagno con fasciatoio e una stanza per l’allattamento.

Tra un mestiere e l’altro ci si può arrampicare nel parco giochi tra corde e palline o percorrere le piste a bordo di macchinine.

Lubiana con bambini - minicity, la città dei mestieri
Lubiana con bambini - minicity, la città dei mestieri
Lubiana con bambini - minicity, la città dei mestieri

Noi siamo sempre stati vicini e lo abbiamo seguito nelle sue avventure ma se si preferisce si possono lasciare i bimbi più grandi con gli animatori e fare shopping nel centro commerciale BTC City che comprende più di 450 negozi.

All’interno della minicity c’è una caffetteria in cui poter aspettare i bimbi e fare una pausa gelato o caffè.

Lubiana con bambini - minicity

Lo abbiamo raggiunto in macchina in 10 minuti dal centro e lo consigliamo soprattutto in inverno, quando il freddo si fa sentire, per svagare i più piccoli.

Calcolate bene i tempi … in posti così si sa quando si entra ma non quando i più piccoli vorranno uscire!

Con la tessera turistica Ljubljana Card:
– l’ingresso giornaliero è gratuito.

Terme di Snovik

L’ultima giornata prima di rientrare in Italia l’abbiamo dedicata al relax, ovvero alle terme.

Le Terme Snovik sono le terme slovene con l’altitudine più elevata. Si trovano nella valle verde che si estende tra Kamnik e Vransko, ai piedi delle Alpi di Kamnik e della Savinja.

Terme di Snovik con bambini
Terme di Snovik con bambini
Terme di Snovik con bambini

Distano una trentina di chilometri da Lubiana e si raggiungono in 40 minuti in macchina. L’offerta principale delle terme comprende le piscine termali coperte e quelle all’aperto, in estate.

Se siete a Lubiana, sopratutto in inverno, le terme Snovik sono una coccola che è piacevole concedersi.

L’accesso ai bimbi è libero, senza limiti di orario e senza cuffia.

Con la tessera turistica Ljubljana Card:
– potete fare il bagno per tutta la giornata gratuitamente

Lubiana centro

Tra un museo, una minicittà e un parco ci siamo goduti il centro storico di Lubiana.

Le vie pedonali, le nuove grandi aree verdi, i servizi di bike sharing, i veicoli elettrici e altri provvedimenti in favore dell’ambiente e della sostenibilità hanno designato Lubiana nel 2016 capitale verde d’Europa.

Lubiana con bambini - municipio illuminato

Una città ricca di storia, silenziosa e tranquilla, una città in cui il traffico sembra assente e in cui è davvero piacevole soggiornare .

Lubiana con i bambini è una splendida destinazione. L’abbiamo trovata pulita, bellissima, ricca di servizi e i suoi abitanti sono molto gentili.

Una meta che, forse grazie alla presenza di molte persone che parlano italiano, fa sentire un po’ a casa.

Lubiana con bambini, dove dormire

Abbiamo soggiornato nel delizioso Hotel Katrca, a poca distanza dal centro.

Una deliziosa struttura familiare, ovviamente baby friendly , in cui ritemprarsi dopo un’intensa giornata alla scoperta di Lubiana.

A pochi minuti dal centro, in una zona silenziosa con posto auto gratuito, è per noi la scelta perfetta! 

Slovenia con bambini - Katrca Hotel

Lubiana con bambini, dove mangiare

A Lubiana c’è l’imbarazzo della scelta. Abbiamo trovato spesso seggioloni, menu per bambini e per chi lo preferisce anche cucina italiana.

Ci siamo trovati bene nel ristorante Vodnikov Hram, proprio davanti alla partenza della funicolare per il castello. Prezzi abbastanza contenuti, seggiolone, no fasciatoio.

Abbiamo assaggiato la lubianese, che consiste in una specie di cotoletta ripiena di prosciutto e formaggio, di dimensione ragguardevole. Da accompagnare, per i grandi, con tipica birra di Lubiana, la Union.

Lubiana con bambini - piatto mix di carne
Lubiana con bambini - tacchino alla Lubianese

Nel centro storico la seconda sera ci siamo fermati a cenare al ristorante Gostilna Sokol, a due passi dal triplice ponte.

Locale caratteristico nel cuore di Lubiana ma molto turistico. Prezzi non economici (standard italiani) ma abbiamo mangiato bene.

Abbiamo assaggiato la salsiccia di Kragno, tipica slovena, e la gibanica, un dolce tipico sloveno fatto di strati di mele, ricotta, con papavero e noci, divisi tra di loro con pasta sfoglia. Super!!

Lubiana con bambini - Sokol ristorante
Lubiana con bambini - salsiccia e crauti
Lubiana con bambini - dolce tipico

Lubiana come arrivare

Siamo arrivati a Lubiana in auto, il modo più consueto dal nord Italia. Dal confine è tutta autostrada, veloce e scorrevole.

In Slovenia, per l’utilizzo delle autostrade e delle superstrade è imposto il pagamento del pedaggio.

Abbiamo acquistato la vignetta autostradale (vinjeta) direttamente al confine con la Slovenia. In alternativa è possibile acquistarlo anche nell’autogrill/shop prima del confine.

Il bollino autostradale settimanale costa 15 euro ed è valido sette giorni consecutivi a partire dal giorno stabilito dall’utente all’atto dell’acquisto.

Se arrivate in aereo, l’aeroporto di Lubiana (aeroporto Jože Pučnik) dista 26 chilometri da Lubiana ( 20 minuti di macchina) .

Lubiana con bambini, link utili

Trovate tutte le informazioni utili per scoprire Lubiana con i bambini sul sito ufficiale del turismo Visit Ljubljana.

Cosa portare:

Post realizzato in collaborazione con l’Ente Turismo Visit Ljubljana

Ti è piaciuto l’articolo? Allora condividilo!

Terme di Lasko in Slovenia con bambini

Relax e benessere in Slovenia alle terme di Lasko, il paradiso per le famiglie.

In inverno, con le temperature basse e le giornate più corte, non c’è niente di meglio che lasciarsi coccolare da una spa e rilassarsi in calde acque termali, ancora meglio se accanto abbiamo il sorriso dei nostri bambini. Lasko, questa deliziosa cittadina che sorge lungo il corso inferiore del fiume Savinja, nella Slovenia Centrale, è il luogo in cui conciliare vacanza, relax, benessere e divertimento con i più piccoli. Alle terme di Lasko le famiglie ritrovano i momenti felici con i loro bambini lasciando a casa lo stress, i problemi, i pensieri. E il nostro 2019 è iniziato proprio così! Riprendendoci, con il nostro bimbo, un po’ di quel tempo che spesso dimentichiamo di meritare. Se state pensando a una vacanza invernale che concili relax, natura e famiglia, un soggiorno alle terme di Lasko in Slovenia con bambini è sicuramente un’idea vincente.

Terme di Lasko in Slovenia con bambini

Come prima esperienza alle terme, con il nostro patatino, abbiamo scelto le Terme di Lasko, una recente struttura che proprio quest’anno festeggia 10 anni. Situata a un’ora di macchina dalla capitale Lubiana, si trova adagiata in una delle zone più belle e verdi della Slovenia.

Le terme di Lasko sono state una parte importante del nostro viaggio in Slovenia, un viaggio che abbiamo desiderato e fortemente voluto e che ci ha regalato momenti e sensazioni di felicità difficili da dimenticare.

Terme di Lasko con bambini

Già dall’esterno le terme sono facilmente riconoscibili grazie all’inconfondibile cupola in vetro che nella bella stagione ruota su se stessa e si apre lasciando entrare il paesaggio che la circonda. Le piscine esterne sono accessibili, in parte, anche nella stagione invernale.

Terme di Lasko con bambini, cupola piscina
Terme di Lasko esterno
Terme di Lasko con bambini, cupola in vetro
Terme di Lasko particolare della cupola interna

Le acque termali di Lasko hanno proprietà curative e lenitive e le temperature delle piscine variano dai 31 ai 34 gradi. E’ davvero piacevole entrare in acqua anche con i piccolini.

Veniamo accolti all’ingresso da personale che parla italiano e tutto diventa più familiare.

Ci viene fornito un comodo braccialetto elettronico con cui poter entrare nelle piscine, nelle saune e che serve anche per l’apertura e chiusura degli armadietti negli spogliatoi. Vi basterà avvicinarlo al rilevatore, digitare il numero dell’armadietto e chiuderlo aspettando la luce verde. Per aprire basta allo stesso modo avvicinare il braccialetto al rilevatore, così se tra tanti non ricordate più il numero (come è successo a noi!) nessun problema.

Terme di Lasko con bambini, braccialetti
Braccialetti elettronici

Gli spogliatoi sono grandi, ben riscaldati, dotati di bagni e fasciatoio per i bimbi più piccoli. Numerosi i phon, gli specchi e le docce.

Le piscine

Proprio dagli spogliatoi si accede alle piscine termali, racchiuse dalla suggestiva cupola.

Grandi piscine d’acqua calda, scivolo, una piscina con onde, vasche idromassaggio, zona ricreazionale, cascate e percorso con corrente d’acqua continua, c’è l’imbarazzo della scelta!

Terme di Lasko con bambini, piscine illuminate
Terme di Lasko con bambini
Terme di Lasko con bambini, relax in piscina

Non manca ovviamente l’area dedicata ai più piccolini in cui la profondità dell’acqua varia dai 10 ai 40 centimetri. Un’area colorata, sicura e animata da un divertente scivolo a forma di elefantino rosso.

Terme di Lasko con bambini, scivolo elefante
Uno degli scivoli dell’area bimbi

Il nostro pesciolino si è divertito a percorrere il tratto veloce nella piscina quella “gaaande”, più e più volte! L’essere trascinati dalla corrente è stata per lui una divertente novità!

Terme di Lasko con bambini, giochi in piscina
Il nostro pesciolino con i suoi giochi inseparabili

Durante il giorno la cupola viene meravigliosamente invasa da raggi di luce, ma è di sera che l’abbiamo amata di più. Le piscine piano piano si svuotano e si animano di luci cromatiche, creando una magica atmosfera. Salite fino al piano più alto per ammirale!

Terme di Lasko con bambini, vasca idromassaggio
Luci cromatiche delle piscine

Intorno alle piscine si trovano il bar e i lettini dove potersi rilassare mentre i bimbi giocano nell’acqua a pochi metri di distanza, sotto i vostri occhi.

Terme di Lasko con bambini, sdraio in piscina
Lettini dell’aerea termale

Grandi e piccini hanno l’imbarazzo della scelta e oltre agli spazi, e alla disposizione armonica degli idromassaggi, quello che stupisce è l’atmosfera sempre pacata e rilassata anche nei momenti di maggior affollamento.

Terme di Lasko con bambini, relax in piscina
Take your time, mamma!

Ce l’hanno chiesto in molti quando eravamo in viaggio, quindi pensiamo sia utile ricordare che alle piscine possono accedere i bambini di ogni età senza limiti di orario.

Abbiamo visto bimbi di pochi mesi sguazzare felicemente in piscina con mamma e papà.

Una delle cose che abbiamo apprezzato è quella finalmente di non dovere usare la cuffia in piscina. I bimbi spesso non amano indossarla e, diciamo la verità, neppure noi adulti!

Terme di Lasko con bambini, scivolo
Il grande scivolo delle piscine

Le saune e il wellness

Una giornata alle terme di Lasko in Slovenia con bambini vuol dire rilassare non solo la mente ma anche il corpo.

Si possono ricaricare le batterie grazie alla zona dedicata al wellness: massaggi, trattamenti del corpo antistress, programmi di coccole al miele e alla birra.

Con il braccialetto al polso si accede anche alla sauna, noi abbiamo provato i diversi tipi e la classica finlandese. Molto carino il programma del tardo pomeriggio chiamato “abbraccio del miele”, non vi sveliamo nulla ma è da provare!

Sempre nell’area sauna si trovano idromassaggi, aree relax con lettini e docce emozionali. Qui regna il silenzio.

Per quest’area, approfittando della nanna del piccolo, noi ci siamo alternati in camera ma su prenotazione il centro termale offre il servizio di baby sitting per i bambini dai 3 anni.

Ah, dimenticavamo, non sorprendetevi ma è bene saperlo: nelle saune dei centri termali sloveni bisogna entrare senza costume.

All’inizio si può rimanere un po’ titubanti (noi avevamo rotto il ghiaccio con il pudore nelle onsen giapponesi, anche se lì le aree maschili e quelle femminili sono ben divise) ma in Slovenia è del tutto normale essere nudi nelle saune, uomini e donne, senza pudore e soprattutto senza malizia, nessuno ci fa caso.

Lasciate l’accappatoio sugli attaccapanni all’esterno, entrate solo con un asciugamano e godetevi il relax della sauna.

Dove dormire alle Terme di Lasko in Slovenia con bambini

La cosa più bella che si può fare alla terme di Lasko è fermarsi!

La nostra esperienza è stata resa speciale dal pernottamento all’Hotel Thermana Park Lasko, un hotel 4 stelle superior i cui servizi ci hanno coccolato dalla colazione alla cena.

Thermana Park Lasko
Thermana Park Lasko esterno

L’Hotel è dotato di camere familiari, spaziose, dal design moderno. La nostra camera con balcone si affacciava sul fiume Savinja. Grande, luminosa e dotata di tutto il necessario: una scrivania che è servita al nostro piccolo per disegnare la sera, divano, frigobar, cassaforte, televisore a schermo piatto e un comodissimo lettone.

Terme di Lasko con bambini, stanza
La nostra camera al Thermana Park Lasko

I candidi accappatoi in camera lasciavano già presagire il relax della giornata e appena arrivati eravamo già impazienti di indossare costumi e costumino per tuffarci nelle calde piscine.

La coccola più bella che riserva l’hotel è quella di essere collegato direttamente alle terme. Si indossano così gli accappatoi in camera e si scende con l’ascensore fino alle piscine. Una cosa impagabile se si hanno bambini piccoli da vestire e rivestire e davvero piacevole anche per i grandi.

Thermana Park Lasko, interno struttura
Thermana Park Lasko interni

All’interno della struttura, al primo piano, si trova il ristorante per la colazione, il pranzo e la cena. L’offerta a buffet è molto varia e spazia dalla cucina tipica all’internazionale. Niente attese quindi se si hanno dei piccoli lupacchiotti impazienti e affamati! Seggioloni già presenti ai tavoli.

Al piano terra bar e caffetteria in una bellissima lounge dotata di un’area bimbi. Un’altra area ristorazione la trovate nell’area piscine, senza bisogno di cambiarvi.

Terme di Lasko con bambini, baby lounge
Nell’area bimbi si trovano giochi, libri, lego

All’esterno è presente un grande parco giochi per i bambini e un giardino, usufruibile nella bella stagione.

Alle terme di Lasko ci sono tutti gli ingredienti per una perfetta vacanza formato famiglia!

Terme di Lasko in Slovenia con bambini – cosa fare a Laško e dintorni

Se vi serve ancora un motivo per andare alle terme di Lasko in Slovenia con i bambini, dovete sapere che un week-end o una vacanza in queste zone possono offrirvi un’ampia scelta di attività e svago tra laghi, boschi, piste ciclabili e cittadine pulite e ordinate perfette da scoprire con tutta la famiglia.

Il Castello di Laško è la prima delle mete che si possono facilmente raggiungere dall’hotel con una bella passeggiata prima lungo il fiume Savinja fino al centro della cittadina e poi sulla collina.

Thermana Park Lasko, ponte sul fiume Savinja

Fiume Savinja

Lasko è inoltre conosciuta per la sua birra e la fabbrica della birra che porta il nome della città. E’ molto famosa in zona e aperta al pubblico per una visita.

Dalle terme in un’ora di autostrada si raggiunge la splendida capitale Lubiana ed è lì che è continuato il nostro viaggio in Slovenia.

Terme di Lasko in Slovenia con bambini – come arrivare

Lasko è al centro della Slovenia e si raggiunge in meno di 2 ore di auto dal confine italiano.

Ricordatevi di acquistare il bollino (vinjeta) per l’autostrada slovena al confine. Il costo è di 15 euro per la vignetta settimanale.

Ringraziamo le Terme di Lasko e l’Hotel Thermana Park Lasko per aver reso indimenticabile la nostra prima esperienza termale in tre e averci dato un benvenuto così caloroso nella splendida Slovenia!

Ti è piaciuto l’articolo? Allora condividilo!

Mercatini di Natale di Aosta

Marché Vert Noël, il villaggio alpino natalizio di Aosta

Splendida accoglienza, contatto con la natura e buon cibo, ogni volta che veniamo in Valle d’Aosta ce ne innamoriamo! Quando abbiamo voglia di evadere per qualche giorno, o anche solo per un week-end, scegliamo spesso questa splendida regione a noi confinante che è sempre in grado di regalarci bellissimi momenti. Data la varietà di attività adatte ai bambini, sia in estate che in inverno, la Valle d’Aosta è una meta molto frequentata dalle famiglie che anche anche nel periodo natalizio la scelgono come destinazione di vacanza. Dopo aver visto alcuni dei mercatini di Natale più belli del Piemonte, lo scorso siamo week-end siamo partiti anche noi per la Valle d’Aosta per vedere uno dei mercatini più amati del Nord Italia. Eravamo già stati ad Aosta in occasione della mini vacanza in Valpelline ma questa volta siamo tornati per immergerci nell’atmosfera dei mercatini di Natale di Aosta visitando il Marché Vert Noël.

Mercatini di Natale di Aosta, cosa vedere

Nel cuore della città di Aosta, da fine novembre all’Epifania, viene allestito un vero e proprio villaggio alpino che richiama migliaia di visitatori ogni anno. Era da tempo che volevamo visitarlo e la forte nevicata dello scorso anno ci aveva fatto cambiare per l’ennesima volta i nostri piani, ma quest’anno non avevamo più scuse!

La particolarità del mercatino è il suggestivo scenario in cui sorge, il Marché Vert Noël è infatti collocato nella splendida cornice del Teatro Romano. L’area archeologica si trasforma in un villaggio natalizio alpino tra i più amati del Nord Italia.

Aosta con bambini: teatro Romano illuminato

Superata la Porta Pretoria, ci si incammina verso il Teatro Romano. Il momento più bello per ammirarlo è al tramonto, quando le luci si accendono e si può ammirare la facciata meridionale in tutto il suo splendore. La temperatura scende ma quando si attraversa la passerella e si volge lo sguardo a sinistra, i 22 metri di arcate e contrafforti illuminati di rosso tolgono il fiato!

All’interno del mercatino si trovano una cinquantina di casette in legno in cui si possono acquistare oggetti di artigianato natalizio, candele, saponi artigianali, buffi gnomi, presepi, abbigliamento in lana e feltro, oggetti in decoupage e in legno scolpito, produzioni natalizie locali.

Aosta con bambini: mercatini di Natale
Aosta con bambini: mercatini di Natale
Aosta con bambini: mercatini di Natale

Non mancano i prodotti eno-gastronomici tipici valdostani, fontina, sidro di mele e vin brulé, dolciumi e pasticceria. Delizie per gli occhi e per il palato!

Aosta con bambini: mercatini di Natale

All’interno del villaggio natalizio le piazzette sono impreziosite da sculture in legno e dominate da un grande albero di Natale. Mettetevi al centro e guardate in su, vi sembrerà di essere sotto un grande cielo stellato!

Anche le strade del teatro sono illuminate e decorate con addobbi in legno e rami di pino, in tipica atmosfera montana.

Tra uno chalet e l’altro ci si può riparare dal freddo e fermarsi a gustare un piatto di polenta concia o un piatto di fontina sedendo tra i tavoli e le panche allestite per l’occasione.

Alcuni gnomi in legno spuntano dalla stradina che porta all’uscita e rendono simpatico il percorso anche per i più piccoli.

Aosta con bambini: mercatini di Natale
Aosta con bambini: teatro Romano, gnomo
Aosta con bambini: teatro Romano illuminato

Aosta nel periodo natalizio

Nel periodo di Natale Aosta si veste a festa. Vetrine, addobbi e luci lungo il centro storico rendono ancora più festosa l’atmosfera. Abbiamo percorso la zona pedonale fermandoci ad ammirare le vetrine e prendendo spunti per i regali di Natale.

Aosta con bambini: Buone feste
Aosta con bambini: negozi

In piazza Chanoux l’attenzione è catturata dall’albero di Natale di 12 metri, un abete innovativo a led che fa da sfondo alla pista del pattinaggio su ghiaccio.

Aosta con bambini: piazza Émile Chanoux illuminata

Mercatini di Natale di Aosta, dove mangiare

All’interno del mercatino di Natale si trovano i punti di ristoro con zone più riparate dove ci si può sedere e scaldarsi vicino al fuoco.

L’offerta enogastronomica è tipica valdostana e comprende formaggi, affettati, polenta e cucina di montagna. Gli adulti si possono scaldare con vin brulé e genepy mentre i più piccoli possono trovare del sidro di mele caldo.

Le temperature del week-end erano piuttosto basse e la sera abbiamo deciso di cenare in centro. Nei week-end soprattutto in questo periodo è meglio prenotare, i locali sono piccolini e spesso affollati.

Abbiamo scelto un locale nel centro storico vicinissimo ai mercatini chiamato Break House che si trova in un vicoletto laterale alla pedonale. Abbiamo trovato seggiolone, un ambiente familiare e personale gentile e veloce. Pizze cotte nel forno a legna e prezzo del conto nella media.

Dove dormire ad Aosta con bambini

Abbiamo soggiornato nello splendido Mu b&b situato nel centro storico di Aosta. Il b&b si trova a due passi dall’arco romano, in una posizione ideale per dimenticarsi dell’auto.

E’ il posto giusto per staccare la spina e regalarsi qualche coccola anche per noi genitori. Il b&b è infatti dotato di una sauna installata in una caratteristica cantina in pietra.

Aosta con bambini: Mu B&B and Sauna
Aosta con bambini: Mu B&B and Sauna
Aosta con bambini: Mu B&B and Sauna, colazione

Una colazione abbondante e tipica, calde camere in legno e l’accoglienza unica del gentilissimo proprietario Luca sono solo alcuni dei motivi per cui vi consigliamo questa struttura anche con i bambini.

Il Mu b&b è la soluzione ideale per visitare il centro di Aosta. A due passi dal Teatro Romano e lontano dal caos per un relax garantito.

Mercatini di Natale di Aosta, informazioni utili

Il mercatino di Natale di Aosta, Marché Vert Noël, si svolge presso l’area archeologica del Teatro Romano fino al 06 gennaio 2019. Per gli orari si può consultare il sito ufficiale.

Nel periodo di apertura del mercatino l’ingresso al teatro romano è gratuito.

Se inoltre avete voglia di approfondire la visita di Aosta, nel periodo di apertura del Marché Vert Noel sono in programma visite guidate della città di Aosta tutti i fine settimana (Venerdì, Sabato e Domenica) nel periodo dal 24 novembre al 23 dicembre e tutti i giorni nel periodo dal 26 dicembre al 6 gennaio.

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo!

Viaggiare in auto con bambini: partenze in piena libertà

Le feste di Natale sono un momento da condividere con le persone che si amano, per sorseggiare insieme una cioccolata davanti all’albero addobbato, per godersi finalmente i bimbi a casa dall’asilo o da scuola. Ma se si guarda il calendario, tra tutti quei giorni rossi, viene voglia di regalarsi un ponte o qualche giorno di relax fuori casa per liberare la mente. Mettere sotto l’albero un viaggio è il regalo più bello per noi. E se i giorni sono pochi, perché non godersi le bellezze della nostra Italia e fare i turisti nel nostro stupendo stivale? Che sia un  viaggio “on the road” o un viaggio “fly and drive” spesso ci troviamo a viaggiare su quattro ruote. Viaggiare in auto con bambini significa partenze in piena autonomia, liberi negli orari e nella pianificazione.

Noleggio auto con bambini

Viaggiare in auto con i bambini, la libertà della vacanza

Adoriamo i viaggi on the road, in particolare per la libertà di non essere legati agli orari dei mezzi pubblici, spesso affollati e che non sempre raggiungono le zone che ci eravamo prefissati di visitare.

E se i giorni di vacanza sono ahimè pochi, meglio scegliere una meta vicina e raggiungerla in macchina.

Soprattutto in inverno, quando i bagagli sembrano moltiplicarsi, avere la sicurezza di poter portare tutto ciò che occorre diventa prioritario se si vuole viaggiare in auto con i bambini in tutta tranquillità.

Noi genitori abbiamo sempre paura che i nostri bimbi possano avere freddo, che si possano sporcare più volte al giorno, che manchi sempre qualcosa. Insomma una piccola valigia diventa all’improvviso un trolley e la borsa, preparata la sera prima, si moltiplica il mattino dopo. Ci ritroviamo così con due, tre valigie in più, perché non si sa mai.

Si può scegliere la partenza notturna, come facevano i nostri genitori quando eravamo piccoli, o scegliere la partenza di giorno e fare del viaggio una vera e propria esperienza da condividere con i bimbi.

Come nel cartone di Peppa Pig intratteniamo il nostro viaggiatore giocando insieme a chi vede per primo un’auto di un colore, o un semaforo, rendendolo partecipe del viaggio fin da subito.

Viaggiare con bambini “fly and drive”

La soluzione che preferiamo di più nei nostri viaggi è sicuramente il “fly and drive” e così, spesso utilizziamo il noleggio auto. Si accorciano i chilometri da percorrere e si risparmiano le energie per andare a zonzo e dedicarsi al vero obiettivo della vacanza.

I vantaggi del noleggio auto

E’ sempre divertente prenotare un’auto per una vacanza. Ogni volta si è liberi di cambiare veicolo a seconda della destinazione. Fuoristrada, berlina o economy, cambiano i modelli, i colori e profumano sempre di nuovo.

Non ci si deve preoccupare di nulla, si arriva direttamente in aeroporto e dopo aver sbrigato le formalità si parte!

Questa primavera per il nostro viaggio in Puglia abbiamo scelto di arrivare in volo e di noleggiare l’auto direttamente all’aeroporto di Brindisi.
Da lì abbiamo approfittato per fare un tuffo in Basilicata per non perderci la meravigliosa Matera. La Città dei Sassi Patrimonio Mondiale UNESCO, nel 2019 sarà capitale europea della cultura ed è sicuramente interessante anche per i più piccoli.

Basilicata Matera capitale della cultura

La Puglia è ricca di luoghi meravigliosi: Alberobello, Polignano a mare, Ostuni, Cisternino, Locorotondo. Il mare, le spiagge, le bombette, i trulli, è davvero semplice innamorarsi di questa regione!

Viaggi con bambini: Puglia Cisternino

Una nota a parte merita il Salento, dove abbiamo lasciato davvero un pezzetto di cuore. Il suo mare, i suoi tramonti, la sua accoglienza sono ricordi indimenticabili.

Viaggi con bambini: Puglia Ostuni

Viaggiare in auto con i bambini, quale compagnia di noleggio scegliere

Un consiglio che ci sentiamo di dare riguardo all’auto da prenotare è sicuramente quello di noleggiare un’auto adatta alle proprie esigenze di viaggio e di spazio. Tenete in considerazione i luoghi che vorrete visitare per capire le strade da percorrere, i tempi e la possibilità di parcheggio.

Noleggio auto con bambini

Si è sempre alla ricerca sul web di offerte, pareri e questo toglie parecchio tempo alla pianificazione.

Goldcar è una compagnia con più di 30 anni del servizio di autonoleggio al miglior prezzo negli aeroporti d’Italia e d’Europa.

ll noleggio auto è sempre più all’avanguardia grazie all’incremento dei servizi offerti, dei packs e dei vantaggi che sono disponibili sul loro sito, insieme ai nuovi servizi come il distributore di chiavi Key’n Go, il sistema di ritiro e riconsegna di auto a noleggio più rapido ed economico del mercato.

E voi cosa aspettate? Siete pronti a partire?

[sponsored post]

Mercatini di Natale a Govone: Il magico paese di Natale

In Piemonte, nel cuore del Roero, la magia natalizia rende speciale un intero paese. Non solo mercatini, Govone si trasforma nel magico paese di Babbo Natale.

I Mercatini Natalizi del Piemonte sono tanti e variopinti. Ricchi di fascino, delizie gastronomiche, artigianato, laboratori per i più piccoli, elfi e l’immancabile Babbo Natale, che tenendo sulle sue ginocchia i bambini ascolta i loro desideri. Incastonati ai piedi delle montagne, in città o in riva al lago, più raccolti e suggestivi o più famosi e affollati, i mercatini di Natale accolgono grandi e piccini per stupire e incantare. Ma in provincia di Cuneo, incastonato tra Asti e Alba, c’è un paese che si  trasforma e si riempie di magia, diventando il cuore del Natale in Piemonte. Non solo mercatini di Natale a Govone, il cuore del Roero si trasforma in un magico paese di Natale.

Mercatini di Natale con bambini a Govone - la bottega del Natale
Mercatini di Natale con bambini a Govone
Mercatini di Natale con i bambini a Govone - giostra cavalli
Mercatini di Natale con bambini a Govone

Mercatini di Natale a Govone 2018

Dopo il grande successo dell’anno scorso, che ha registrato un afflusso di più di 200mila persone, torna anche quest’anno a Govone,  nel territorio patrimonio UNESCO delle colline Langhe-Roero,  uno dei più bei mercatini del Piemonte alla sua 12° edizione.

Si chiama “Il Magico Paese di Natale” l’evento che dal 17 novembre 2018 al 23 dicembre 2018  trasforma Govone (CN) in un luogo di incanto.

Nel periodo che precede il Natale, questo piccolo paese di poco più di 2000 abitanti, si veste di magia e diventa uno dei villaggi natalizi più attesi che lasciano a bocca aperta grandi e bambini.

Mercatini di Natale con bambini a Govone

Il magico paese di Natale – cosa fare e cosa vedere

Quest’anno abbiamo deciso di dedicare il periodo che precede il Natale alla scoperta del nostro Piemonte e con la visita ai mercatini di Natale a Govone, che dista una quarantina di km da casa nostra, giochiamo davvero in casa.

Lasciamo la macchina nel parcheggio dedicato (P1) dove ci attende la comoda navetta che ci porta fino al Castello.

Mentre saliamo, curva dopo curva, dal finestrino si aprono i vigneti che, avvolti da una leggera foschia, sono uno romantico scenario anche in questa stagione.

La navetta ci porta a destinazione e subito avvertiamo l’atmosfera del Natale: profumo di cioccolata calda e melodie natalizie.

E’ la cornice incantata del Parco del Castello Reale di Govone (CN), splendida residenza sabauda inserita nella lista dei siti patrimonio dell’Umanità, a fare da sfondo al paese di Natale.

Mercatini di Natale con bambini a Govone
Per i mercatini

La casa di Babbo Natale

Magico paese di Natale a Govone - incontro con Babbo Natale

Siamo venuti per incontrare lui, “Babbo Nataee”, come lo chiama il nostro piccolino ed eccoci in coda per entrare.

I portoni di legno si aprono e si richiudono dietro le nostre spalle catapultandoci in un mondo incantato.

La sensazione di stupore e di meraviglia che si prova all’interno del Castello coinvolge anche noi grandi. Ci accolgono gli elfi in uno scenario fiabesco e dimentichiamo subito il passare del tempo e della realtà.

Magico paese di Natale a Govone - spettacolo per bambini
Gli elfi ci accolgono nelle foresta incantata

Gli spettacoli si susseguono nelle sale dagli alti soffitti per uno spettacolo coinvolgente ed itinerante che si svolge negli ambienti della casa di Babbo Natale.

Magico paese di Natale a Govone - spettacolo per bambini
Uno degli spettacoli musicali

La nuova commedia musicale si ispira a “Vita e avventure di Babbo Natale”, romanzo di L. Frank Baum autore del famoso racconto “Il Meraviglioso Mago di Oz”.

La narrazione racconta la storia del piccolo Claus, dall’infanzia alle esperienze vissute nella  foresta incantata che lo rendono immortale e lo trasformano nel personaggio che tutti amiamo, Santa Claus.

Questa piccola commedia musicale è curata in ogni dettaglio: dalla scenografia delle sale, alla professionalità degli attori, le luci e le danze, un momento che ci fa dimenticare la realtà e lascia spazio all’emozione.

Magico paese di Natale a Govone - Elfi in cucina
Magico paese di Natale a Govone - calendario dell'avvento
Magico paese di Natale a Govone - spettacolo per bambini

L’Officina Reale dei giocattoli di Natale, la Stanza dei Lunghi Viaggi di Babbo Natale, fino a giungere alla Casa di Babbo Natale per la foto e l’immancabile cinque!

Appena usciti, nella prima casetta vi attendono le foto del fotografo (se volete) al costo di 6 euro l’una.

Magico paese di Natale a Govone - incontro con Babbo Natale
L’incontro con Babbo Natale

Gli spettacoli sono live e si susseguono tutto il giorno. Tutti i sabati e le domeniche ogni 20 minuti circa.

Biglietti : 8,00 euro per gli adulti, 7,00 euro per bambini da 4 a 11 anni, gratuito per bambini fino a 3 anni. Data la grande affluenza prevista, acquistate i biglietti sul sito con anticipo!

La mostra dei presepi

Sulla stessa scalinata per accedere alla Casa di Babbo Natale,  a sinistra, si trova l’entrata alla mostra dei presepi Gloria in Excelsis.

Magico paese di Natale a Govone - presepe
Uno dei presepi in mostra

Il presepe e i suoi simboli in un percorso alla scoperta delle sue origini attraverso proiezioni, allestimenti e presepi della tradizione.

Biglietti : 6,00 euro per l’ingresso.

L’antica giostra a carosello

Proseguiamo per la discesa del castello e ci dirigiamo a destra raggiungendo “Piazza Baratti&Milano”, dove troviamo uno stand della cioccolata, addobbi e una graziosa giostra a carosello per tornare indietro nel tempo.

Biglietti: 2 euro a corsa e saliamo!

Durante il giorno si susseguono nella piazza brevi spettacoli teatrali.

Mercatini di Natale con bambini a Govone - giostra cavalli
La giostra a carosello

Laboratori

Giochi in legno

Dalla piazza, a sinistra della chiesa, seguiamo le indicazioni per il laboratorio di giochi in legno.

Parco didattico le colline di Giuca a Govone

Il laboratorio è un parco didattico con giochi in legno nato dal progetto Laboratorio Quota Verde, che si pone come promotore di una educazione al Territorio.

Percorso di giochi in legno per bambini a Govone
Percorso di giochi in legno per bambini a Govone
Parco didattico le colline di Giuca a Govone
Magico paese di Natale a Govone - giochi in legno
Giochi in legno
La bottega dei giocattoli di legno a Govone
Tutti in cucina!

E’ uno di quei luoghi dove si sa quando si entra ma non quando si potrà uscire. Il nostro piccolino non voleva più venire via!!

Siamo rimasti piacevolmente colpiti anche noi nel vedere quanti giochi si possono realizzare, in modo semplice e intelligente, con materiali naturali.

Legno, nocciole, castagne, lavagne, corde. Giocare a cucinare, far correre le biglie sui percorsi in legno, ci siamo divertiti molto!

 Orario: 10.00 – 18.00  Biglietti: 5€ a bambino

La bottega dei giocattoli di legno a Govone
La bottega dei giocattoli di legno a Govone
Parco didattico le colline di Giuca a Govone

Laboratori di Cucina – Le Officine

Se decidete di visitare il villaggio di domenica potete partecipare con i vostri bimbi ai Laboratori di Cucina – Le Officine.

I bambini possono divertirsi, accompagnati da un adulto, realizzando omini in pan di zenzero o nel laboratorio del cioccolato.

Solo la domenica. Per info e costi ecco il sito.

I mercatini

Tra i viali del parco si susseguono le casette di legno, che più si avvicinano allo scenario dei mercatini stile trentino,  con tanti assaggi di speck, biscotti, nocciolate, frutta secca.

I 100 chalet in legno sono ancora più suggestivi al calare del sole, tutti illuminati. Si seguono i profumi di crepes e di cioccolata calda e si sgranocchia qualcosa ad ogni stand.

Mercatini di Natale con bambini a Govone
Gli chalet nei viali del parco del Castello
Mercatini di Natale con bambini a Govone

Mercatini di Natale a Govone – come arrivare

Il magico paese di Natale si trova in provincia di Cuneo, a metà strada tra Alba e Asti, a circa 60 Km da Torino.

Dall’autostrada Torino – Piacenza (A21)  e dall’autostrada Torino – Savona (A6) seguire le indicazioni qui.

Mercatini di Natale a Govone – dove parcheggiare 

Ecco la Mappa dei parcheggi dedicati all’evento 

Da qui le navette porteranno i visitatori fino al punto di carico e scarico all’interno della manifestazione.

Noi abbiamo lasciato l’auto al parcheggio P1 (il primo e più grande) e preso la comodissima navetta (andata e ritorno) per il mercatino.

Il costo giornaliero del parcheggio è di 5€ e comprende l’utilizzo della navetta.

Dove mangiare ai mercatini di Natale a Govone

E’ possibile mangiare alla Locanda del Magico Paese di Natale (non è previsto il seggiolone) o preferire lo street food dei mercatini.

Se come noi adorate le calde frittelle di mele, non perdetevi in fondo al primo viale dei mercatini, l’ultimo stand sulla destra. Buonissime!!

Informazioni utili sull’evento

Per tutte le informazioni visitate il sito ufficiale del Magico Paese di Natale a Govone.

Ringraziamo il Magico Paese di Natale per averci fatto vivere una giornata di stupore e meraviglia.

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo! 

E se vieni in Piemonte potrebbero interessarti anche 

I mercatini di Natale a Ricetto di Candelo

Mercatini di Natale a Viverone

Mercatini di Natale a Torino

 

Natale in Alsazia con bambini a Kaysersberg, il villaggio più amato dai francesi

Il periodo più suggestivo dell’anno per Kaysersberg è il Natale. Il pittoresco borgo si arricchisce di luci, addobbi e mercatini natalizi.

Se siete alla ricerca di luoghi fiabeschi da visitare con i vostri piccoli viaggiatori, se siete pronti a sgranare i vostri occhi e immergervi in un’atmosfera natalizia unica, allora non vi sbaglierete scegliendo di respirare la magia del Natale in Alsazia con bambini a Kaysersberg.

Questa sorprendente regione della Francia orientale offre ai visitatori, grandi e piccini, scorci da fiaba, villaggi e borghi in cui sembra che il tempo si sia fermato.

Kaysersberg con bambini - Mercatino di natale

Una regione, quella alsaziana, splendida da vivere in estate  tra rigogliosi vigneti e ancora più romantica in autunno con i suoi colori mozzafiato.

Ma è nel periodo Natalizio che i piccoli e raccolti paesini che costellano la regione francese vengono accarezzati dalla magia delle luci, dalla tradizione dei presepi e degli alberi di Natale, dal profumo della cannella e del caldo vin brulé.

Kaysersberg con i suoi dettagli da cartolina, è insieme a Colmar e Riquewihr uno dei villaggi alsaziani più belli.

Natale in Alsazia con bambini

Quando il Natale si avvicina, i nostri ricordi corrono alle atmosfere alsaziane che abbiamo assaporato l’anno scorso.

Dubbiosi sugli scioperi aerei, sui costi proibitivi dei voli e sul maltempo, lo scorso dicembre eravamo alla ricerca di un luogo diverso, suggestivo e che fosse raggiungibile in auto, l’Alsazia!

Kaysersberg con bambini Natale

Una regione che con i suoi vigneti, le sue cantine e il suo amore per il territorio profumava già di casa, ricordandoci il nostro amato Piemonte.

Il nostro viaggio in Alsazia è durato tre giorni, troppo pochi per esplorare questa regione che è un susseguirsi di villaggi uno più bello dell’altro.

Kaysersberg con bambini - negozi

I caratteristici borghi medioevali sono quasi tutti pedonali e questo ci ha permesso di immergerci nell’atmosfera natalizia senza stress e poter lasciare il nostro piccolo viaggiatore libero di correre nei centri storici.

Abbiamo adorato la famosissima Colmar, definita la piccola Venezia, e la fiabesca Riquewihr, il villaggio del celebre “La bella e la bestia”, e un pezzettino di cuore lo abbiamo lasciato anche nell’intimo borgo di Kaysersberg.

Kaysersberg, il villaggio francese più amato

Con i suoi appena 2700 abitanti, il piccolo borgo che significa in italiano “Collina dell’Imperatore” (nome dovuto a Federico II di Svevia) si trova nel cuore della regione  ed è inserito nella Strada dei Vini d’Alsazia, uno degli itinerari più suggestivi della zona.

Il villaggio francese di Kaysersberg, che merita di essere visitato anche nelle altre stagioni, vive durante il Natale il periodo più suggestivo dell’anno.

Le vie si arricchiscono di addobbi e luci, profumano di vino caldo e dolci speziati.

Nel 2017 il borgo di Kaysersberg è stato decretato il villaggio preferito dei francesi, le “Village préféré des francais 2017”.

Kaysersberg con bambini luci di Natale

Il fascino va sicuramente va alle sue viuzze lastricate, alle sue casette in legno, all’atmosfera d’altri tempi che si può respirare passeggiando tra una stradina e l’altra.

Natale in Alsazia con bambini a Kaysersberg

Dopo la visita a Riquewihr non siamo ancora sazi di queste atmosfere e ci dirigiamo verso il borgo di Kaysersberg.

Kaysersberg con bambini - mercatini di Natale
Kaysersberg con bambini - presepe
Kaysersberg con bambini - paese da fiaba

Dista appena 10 km e le strade che si percorrono tra i vigneti hanno qualcosa di suggestivo, specialmente durante un tramonto d’inverno.

Lasciata la macchina nel parcheggio esterno ci addentriamo nel centro storico. Adoriamo questa caratteristica in Alsazia, le vie interne pedonali sono molto piacevoli da percorrere con un bimbo di due anni e passeggino al seguito.

Ogni borgo ha qualcosa di familiare e allo stesso tempo unico. Si ritrovano le stesse atmosfere e gli stessi profumi ma cambia la luce, cambiano le case, cambia la nostra prospettiva.

Sta tramontando il sole e Kaysersberg si accende di magia.

Kaysersberg con bambini - luci di Natale

Ogni casa è illuminata e, alzando gli occhi, ogni finestra appare come un piccolo teatro. Spuntano Saint Nicolas, orsi polari, renne, presepi illuminati. Sogniamo ad occhi aperti.

Il suo tradizionale mercatino artigianale di Natale si trova tra le mura della città antica.

Tra gli chalet troverete souvenir di natalizi in vetro soffiato, giocattoli di legno, presepi, ghiottonerie e vin chaud.

Kaysersberg con bambini - Babbo Natale
Kaysersberg con bambini - giocattoli vintage
Kaysersberg con bambini - Marché de Noël

Questo mercatino di Natale, uno dei più antichi della regione, incarna perfettamente la tradizione e la magia di Natale in Alsazia.

La città medievale di Kaysersberg ci ha regalato un’incantevole passeggiata nel cuore di una cornice pittoresca e autentica del XVII secolo.

Informazioni utili sul Natale in Alsazia con bambini a Kaysersberg

In occasione dell’Avvento, i mercatini di Natale Kaysersberg si riempiono di artigiani che propongono giocattoli, vetro soffiato, giochi in legno.

Dal 30 novembre al 23 dicembre, tra le mura della città antica, riecheggia l’anima del Natale alsaziano. I mercatini aprono il fine settimana venerdì, sabato, domenica dalle 10.00 alle 20.00.

Kaysersberg con bambini - Marché de Noël
Kaysersberg con bambini - giocattoli vintage

Quello di Kaysersberg è uno dei mercatini più antichi di tutta l’Alsazia e avvolge i visitatori con profumo di vino caldo, salumi, pan pepato tra deliziose botteghe in legno.

Per tutte le info potete consultare il Natale in Alsazia di Kaysersberg.

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo!

Potrebbero anche interessarti

Viaggio in Alsazia con bambini a Colmar, un libro di fiabe a cielo aperto

Riquewihr, il villaggio di La Bella e la Bestia è in Alsazia

Parco divertimenti Playmobil in Germania

Playmobil FunPark a Zirndorf: vicino a Norimberga un divertente parco tematico per bambini

Uno dei motivi che ci hanno spinti in Baviera lo scorso settembre è stato proprio Playmobil, il parco divertimenti per bambini a poca distanza da Norimberga. Playmobil FunPark è un enorme parco giochi dove i bambini possono divertirsi con tutta la famiglia. Ispirato interamente agli omini Playmobil, tra i giocattoli più amati dai bambini di tutto il mondo, il parco tematico di Zirndorf non ha deluso le nostre aspettative. Con le sue aree indoor e outdoor, i suoi colori e suoi grandi spazi, il parco divertimenti Playmobil in Germania si è rivelato ideale per festeggiare i tre anni del nostro bimbo, età in cui ha tanta voglia di giocare, muoversi ed esplorare.

Playmobil con bambini - mascotte

Parco divertimenti Playmobil in Germania

Siamo rimasti piacevolmente colpiti dal nostro viaggio a Norimbergauna meta a misura di bambino. Musei family friendly, spazi all’aperto e una destinazione, la Germania, che come sempre troviamo molto attenta alle esigenze delle famiglie.

Come ogni settembre, in questi ultimi tre anni, avevamo un’occasione speciale da festeggiare e volevamo un posto dove poter passare tutta la giornata, senza stress, solo divertimento e che fosse adatto all’età del nostro piccolino.

Playmobil con bambini - parco divertimenti

Già dalla pianificazione da casa ci ha incuriosito molto il  Playmobil FunPark, a pochi chilometri a ovest di Norimberga.

Un parco non famoso come Legoland ma altrettanto amato dalle famiglie tedesche e ben recensito.

Il parco di divertimenti si trova a Zirndorf, a poca distanza da Norimberga, ed è stato inaugurato nel 2000 nell’area che ospita gli stabilimenti della Geobra Brandstätte, che lanciò sul mercato nel 1974 il celebre giocattolo Playmobil.

Playmobil con bambini - personaggi fattoria

Playmobil FunPark è un parco di divertimenti che libera la fantasia dei bambini ed è rivolto principalmente alla fascia d’età dai 3 agli 8 anni, età in cui i bambini hanno tanta voglia di divertirsi, muoversi ed esplorare.

Un parco di divertimenti piacevolmente “slow”, come amiamo definirlo noi, in cui non ci sono giostre meccaniche, non si fanno file assurde e questo lo rende perfetto anche per i genitori. Siamo rimasti all’interno di Playmobil dal mattino fino alla chiusura e siamo tornati in albergo senza mal di testa!

Parco divertimenti Playmobil in Germania – attrazioni

Area Outdoor

Il parco ha diverse aree tematiche e si sviluppa su una superficie di 90.000 mq.

Il segreto del successo del Playmobil Fun Park è la filosofia del parco per ogni piccolo visitatore: “diventa attivo”!

Playmobil con bambini - fontane

Niente giostre o montagne russe, i piccoli esploratori possono liberare la loro fantasia e diventare bucanieri salendo sul veliero dei pirati o arrampicarsi sul castello come coraggiosi cavalieri.

Playmobil con bambini - castello

Già dall’ingresso i famosi omini ci danno il benvenuto e ci immergiamo nel parco attraverso il castello con tanto di mura merlate e ponte levatoio.

Playmobil con bambini - castello
Playmobil con bambini - orco castello
Playmobil con bambini - castello

Vista l’energia mattutina del festeggiato decidiamo di dedicarci per prima cosa all’area esterna.

Prima tappa per noi è la grande e colorata arca di Noè che introduce a una serie di vasche di diversa altezza. A seconda dell’età i bimbi possono giocare con traghetti, barchette, navi, sommergibili, animali.

Norimberga con bambini - Playmobil Funpark
Playmobil con bambini - giochi con l'acqua

Proseguiamo verso l‘area della Polizia, in cui i bambini dai 6 anni possono correre in pista su macchinine a pedali. Noi ci tuffiamo nella sabbia e ci cimentiamo con il primo percorso avventura.

Playmobil con bambini - stazione di polizia
Playmobil con bambini - giochi all'aperto

Pareti in corde e legno su cui arrampicarsi per far scatenare i bambini e aree interamente di sabbia in cui divertirsi con macchinine e camioncini.

Poco distante dall’entrata, un’area acquatica per l’estate e un laghetto su cui i piccoli capitani, a bordo di simpatiche barchette, possono lanciarsi in una nuova avventura con il giubbotto salvagente.

Playmobil con bambini - parco divertimenti lago

Completano il parco un’area esterna per saltare e prendere il sole in estate, l’area della fattoria dove spazzolare e abbeverare gli animali e ancora una pista percorribile con trattorini su cui caricare piccoli tronchi in plastica nei rimorchi.

Playmobil con bambini - giochi outdoor
Playmobil con bambini - cavallo nella fattoria
Playmobil con bambini - fattoria
Playmobil con bambini - trattore a pedali

Insomma l’imbarazzo della scelta per un parco davvero a misura di bambino e di famiglia.

Attraverso la mappa del parco si possono visualizzare molto velocemente i giochi di avventura, i giochi d’acqua, le arrampicate e le età adatte ad ogni area 0-99, 3+,4+ aree ristoro, etc..

Area Indoor

Un valore aggiunto di questo parco è la luminosa e grande area al coperto, dove si può giocare tra castelli e velieri, smontando e rimontando gli omini Playmobil.

Playmobil con bambini - indoor
Playmobil con bambini - giochi indoor

Una grande distesa di settori allestiti a tema e a misura di bambino: pirati, principesse, pompieri, polizia, etc..

Un’area in cui rilassarsi e riprendersi un po’ di tempo prezioso con loro, tornando piccoli anche noi.

Playmobil con bambini - giochi indoor

Assistiamo alla mini disco sul palcoscenico, dove ad orari stabiliti gli animatori fanno ballare e intrattengono i bambini. Ci divertiamo a sentire “Veo Veo” in versione tedesca e a vedere i passi scoordinati del nostro piccolo ballerino. 

Playmobil con bambini - palco

Anche all’interno non manca un percorso sospeso tra gli alberi con scivoli.

Siamo stati piacevolmente colpiti da così tante attività al coperto, che rendono il parco molto attraente anche con il tempo incerto.

Playmobil con bambini - scivoli indoor
Playmobil con bambini - giochi indoor

La grande città di gioco e l’area di arrampicata e avventura al coperto garantiscono tanto divertimento durante tutto l’anno.

Non importa se le previsioni del tempo cambiano improvvisamente, a Playmobil il divertimento non si ferma!

Playmobil con bambini - casetta gioco
Playmobil con bambini - castello indoor

Dove mangiare al Playmobil Fun Park

All’interno del parco non mancano le aree in cui poter pranzare, sia nelle aree esterne che nell’area coperta.

Pasta, pizza, hamburger e patatine, gelati, hot dog e un delizioso Beer Garden.

Noi abbiamo mangiato nel pub all’interno, entrando subito a destra.  Schnitzel con patatine fritte e una bevanda analcolica nel bicchiere marchiato playmobil.

I menù per bambini hanno prezzi contenuti rispetto ad altri parchi.

Scegliete per mangiare i tavolini più vicini all’area giochi.

Playmobil con bambini - menu pranzo

Dove dormire per andare al Playmobil Fun Park

Esiste un hotel dedicato direttamente in struttura ma noi abbiamo alloggiato a Norimberga.

Per la prima volta abbiamo scelto un appartamento in hotel e siamo stati piacevolmente colpiti dalla comodità di questa soluzione, perfetta per le famiglie con bambini come noi!

A soli 500 metri dalla metro e a pochi passi a piedi dal centro, in una zona tranquilla ricca di negozi vicina ad un supermercato.

Potete leggere qui il nostro resoconto al Derag Living Hotel.

Norimberga è a una decina di chilometri e logisticamente comodissima per raggiungere il Playmobil Fun Park.

Playmobil FunPark a Zirndorf – informazioni utili

Playmobil con bambini - parco divertimenti

Playmobil è situato ad appena una decina di chilometri da Norimberga e lo abbiamo raggiunto comodamente in macchina (a noleggio per tutto il viaggio). Contate 25 minuti in auto dal centro.

Abbiamo parcheggiato al costo di 5 euro (tutto il giorno) nei posti auto al coperto accanto al’ingresso. Si conserva il biglietto e si paga alla cassa automatica prima di salire in auto.

Procuratevi una tutina impermeabile per i giochi d’acqua. Abbiamo visto tantissimi bambini tedeschi indossarle sopra i vestiti.

Indispensabile in ogni caso un cambio completo di vestiti e scarpe per lasciare che si divertano in libertà.

All’interno della struttura coperta troverete tantissimi giovani addetti che raccolgono le centinaia di pezzettini in terra e sono pronti a rimontarvi e cercarvi ogni pezzo playmobil mancante.

Ma quanto costa Playmobil Fun Park? Il parco è anche a misura di portafoglio per le famiglie: meno di 12 euro in alta stagione e i bambini fino a 3 anni entrano gratis.

Prima di lasciare il parco fate un giro nel fornitissimo shop playmobil. Si trova all’uscita e ha prezzi molto competitivi. Chiude alla stessa ora del parco quindi calcolate bene i tempi.

Per tutte le informazioni su novità, orari e aperture stagionali si può consultare il sito ufficiale di Playmobil FunPark.

Post in collaborazione con Playmobil FunPark 

Potrebbe anche interessarti 

Norimberga con i bambini: cosa vedere in tre giorni
Norimberga dove dormire con i bambini

Halloween a Leolandia con bambini

Leolandia con bambini - Halloween

A ottobre il parco si tinge di arancione per la festa di HalLEOween

Non eravamo mai stati a Leolandia, il parco di divertimenti di Capriate San Gervasio in provincia di Bergamo, e quale momento migliore per visitarlo se non in occasione di un allestimento speciale! Da ottobre infatti il parco di divertimenti per bambini più amato d’Italia si tinge di arancione e si anima di streghe, zucche, ragnetti e fantasmini. Halloween a Leolandia si trasforma in HalLEOween per una festa magica che non fa paura. Giostre, spettacoli, festival delle scope magiche, in compagnia dei personaggi più amati dai bambini.

Leolandia con bambini - zucche di Halloween

Leolandia con bambini – il parco

Leolandia, il parco tematico più amato d’Italia nella classifica di TripAdvisor, è il luogo ideale per passare una giornata speciale piena di divertimento per tutta la famiglia.

Immerso in un grande parco verde, Leolandia offre oltre 40 attrazioni tra giostre e il mondo dei cartoni più amati dai piccoli. Peppa Pig, i Superpigiamini, i mitici Masha e Orso, il colorato Trenino Thomas, il simpatico Geronimo Stilton.

Leolandia è il parco dove i sogni prendono vita, un must in Lombardia per i più piccoli!

Leolandia con bambini - superpigiamini

E’ un parco di divertimenti adatto soprattutto dai 3 agli 8 anni. In questa fascia d’età i bambini si godono appieno le attrazioni, molte accessibili e divertenti anche per più piccoli, accompagnati da mamma e papà.

A Leolandia si può assistere a coinvolgenti spettacoli, accarezzare gli animali e visitare la Minitalia.

Halloween a Leolandia con bambini –  una festa che non fa paura

Leolandia ad Halloween vede il parco “sotto incantesimo” e si trasforma in HalLEOween, la festa delle streghe con tanta magia, a misura di bambino.

Leolandia con bambini - festa di Halloween

Un’enorme ragnatela ci attende proprio sotto la scritta gigante dell’ingresso del parco e ci caliamo subito nell’atmosfera di Halloween!

Una foto di rito davanti al grande pentolone fumante circondato di zucche e siamo carichi per la visita.

Leolandia con bambini - ingresso parco

I sentieri del parco sono allestiti con zucche, balle di fieno, fantasmini, falò e culminano con l’area, interamente tematica, del festival delle scope magiche.

Leolandia con bambini - festa di Halloween

Qui troviamo la scuola di volo, simpatiche scopine e chioschi per le merende dove trovare pane e salamella, birra e bretzel, zucchero filato, mele caramellate e altre delizie.

Leolandia con bambini - marshmallow

Noi non resistiamo e ci divertiamo ad arrostire marshmallow davanti ai falò disseminati nelle varie aree. Una nuova e golosa esperienza per il nostro tatino e una perfetta distrazione dalla sua nuova passione: spostare con un’inaspettata forza le zucche disseminate per il parco.

Leolandia con bambini - Halloween

Halloween a Leolandia con bambini

I personaggi dei cartoni animati

Abbiamo trovato Leolandia un parco perfetto per le famiglie con bimbi piccoli, che propone attrazioni ispirate ai personaggi più amati dai bambini.

Prima tappa da non perdere è la novità 2018 del parco: Foresta di Masha e Orso.

Leolandia con bambini - Masha e Orso

La sigla del cartone animato ci accoglie mentre entriamo nel grande tronco all’ingresso della foresta. L’area si divide in Vroom, il bosco e il canta e balla con Masha e Orso.

Superato il negozio, dove ovviamente ci fermiamo per comprare l’amato orsetto, ci addentriamo nel bosco per raggiungere la casa di Orso (non visitabile all’interno) con il giardino, i panni stesi, le margherite, l’orto con i pomodori, la doccia e le casette delle api.

Leolandia con bambini - foresta Masha e Orso

Usciti dallo steccato del giardino troviamo il bosco con l’ambulanza dei lupi, orsa e orso bruno.

Leolandia con bambini - Masha e Orso

Tutto è esattamente come nel cartone animato!

Leolandia con bambini - Masha e Orso

Un grande parco giochi in legno e un parcheggio passeggini completano la splendida area (quella che abbiamo apprezzato di più!!)

Leolandia con bambini - parcheggio passeggini

Se volete assistere allo spettacolo di canta e balla con Masha e Orso presentatevi una mezz’ora prima rispetto agli orari esposti.

All’uscita dello spettacolo, si possono incontrare i protagonisti e scattare una foto con loro.

Leolandia con bambini - spettacolo con Masha e Orso

Leolandia con bambini - Masha e Orso

Altra area imperdibile è quella di Peppa Pig.

Preparatevi a lunghe file per visitare la casa di Peppa (vi consigliamo di mettervi in coda al mattino o in tardo pomeriggio quando la maggior parte delle persone non è ancora arrivata o sta andando via). All’interno i giocattoli di George e Peppa, la cucina di mamma Pig, il soggiorno e tanti oggetti color pastello, proprio come nel cartone animato.

Leolandia con bambini - Peppa Pig

All’esterno si può scendere dagli scivoli del castello ventoso, saltare nelle pozzanghere di fango (un morbido tappeto marrone) e salire sulla macchinina di Papà Pig.

Non può mancare la foto ricordo con i protagonisti George e Peppa, in versione Halloween, lungo il cantiere del signor Toro.

Leolandia con bambini - macchina di Peppa Pig
Leolandia con bambini - Peppa Pig
Leolandia con bambini - foto con Peppa Pig

Se avete per casa un nanetto di tre anni come il nostro, non potete saltare l’area dei Supermigiamini, i famosi PjMask: Gattoboy, Geco e Gufetta, durante tutta la giornata, regalano spettacoli e la possibilità di scattare una foto ricordo.

Leolandia con bambini - superpigiamini

Nell’aerea dei pirati trovate invece Geronimo Stilton, il famoso topo giornalista e in quella del festival delle scope trovate la stazione del Trenino Thomas, su cui salire a bordo per un tranquillo e divertente giro del parco.

Leolandia con bambini - trenino Thomas

Le giostre e le attrazioni

Leolandia non è solo cartoni animati. Tante sono le giostre e le attrazioni del parco.

Le giostre e le attrazioni di Leolandia sono adatte a tutti i bambini, anche i più piccoli.

Una meravigliosa area dedicata ai cow boy con tanto di ruota panoramica dei pionieri, una romantica giostra dei cavalli, le botti boom, la leocoaster, il galeone dei pirati, la donna cannone, trinchetto, wild avvoltoi, scilla e cariddi, il main train e poi ancora le attrazioni acquatiche come il river wild o pirati alla deriva.

Leolandia con bambini - ruota dei Pionieri

All’ingresso di ogni attrazione trovate un metro per poter misurare l’altezza dei bimbi. Vi consigliamo di farlo già a casa (con le scarpine).

Selezionando l’altezza esatta del bimbo su questa pagina potrete già vedere tutte le giostre e le attrazioni a cui potrà accedere il vostro bimbo.

Leolandia con bambini - giostra coi cavalli

Cartina alla mano dovrete fare un’accurata selezione delle giostre da visitare.
A noi non è bastata una giornata per provarle tutte!

Non perdetevi in questo periodo la parata di chiusura di Halloween per concludere in bellezza la giornata. Tutti pronti a ballare seguendo streghette, maghi e tutti i personaggi del parco.

Leolandia con bambini - parata

Acquario, rettilario e fattoria

Abbiamo saltato l’acquario di Leolandia e il rettilario limitandoci a giocare con il t-rex del cartello. Si trovano subito accanto all’ingresso a sinistra.

Leolandia con bambini - acquario rettilario

Un’area che abbiamo trovato molto carina e rilassante per i bambini e che vi consigliamo di vedere è la fattoria.

Leolandia con bambini - fattoria

Caprette, mucche, galline e asinelli. Non si può entrare nei recinti ma si possono accarezzare gli animali e dar loro da mangiare.

Leolandia con bambini - la fattoria

Accanto ai recinti si trovano dei distributori di palline colorate (costano 1 euro) che contengono il cibo da poter dare agli animali della fattoria.

Minitalia

La speciale Italia in miniatura di Leolandia è la parte storica del parco, l’idea di un sognatore del 1971, con l’obbiettivo di riunire la bellezza dei monumenti italiani più importanti in un unico parco divertimenti.

Leolandia con bambini - Italia in miniatura

E’ possibile ammirarle lungo percorsi privi di barriere architettoniche oppure ammirarle dal laghetto, seduti su comode zattere come abbiamo fatto noi.

Dove parcheggiare a Leolandia

Abbiamo lasciato l’auto nel parcheggio del parco al costo di 5 euro. E’ molto comodo e vicino all’ingresso. Si paga al gabbiotto, direttamente dall’auto prima di entrare.

Quando andare a Leolandia

Abbiamo visto il parco durante il suggestivo allestimento di Halloween e ci è piaciuto davvero tanto!

E’ un parco di divertimenti molto bello da vivere tutto l’anno, ovviamente in estate potete godervi appieno anche le giostre che hanno come tema principale l’acqua.

E quest’anno c’è una nuova promozione per festeggiare il primo Natale di Leolandia!

Con il biglietto di ottobre si entra gratis un giorno a scelta dal 1 dicembre al 6 gennaio 2019!

Andate all’ufficio della reception prima di lasciare il parco e fatevi timbrare il biglietto per vidimarlo e renderlo valido per l’ingresso di dicembre. L’ufficio si trova a sinistra appena entrati a fianco ai bagni.

Dove mangiare a Leolandia

Con alcuni accorgimenti si possono contenere i prezzi come ad esempio portare il pranzo al sacco da casa, se il meteo lo permette.

Ci sono diverse aree pic-nic dove poter consumare pranzi liberi e abbastanza tranquille se avete bimbi da far addormentare.

In alternativa ci si può fermare a mangiare nei molti ristoranti del parco.

A noi è piaciuta molto l’area dei chioschetti delle scope magiche e la bettola di Capitan Polpetta che si trova davanti al galeone dei pirati.

Leolandia con bambini – costi

Per evitare lunghe code alle biglietterie meglio essere già in possesso dei biglietti da casa.

Sul sito ufficiale del parco Leolandia si possono comprare biglietti di ingresso scegliendo tra data variabile, fissa e abbonamento.

A Leolandia non conta l’età ma l’altezza: biglietto intero (da 120 cm di altezza), ridotto (per i bambini da 90 a 119 cm) e gratis per i bimbi fino agli 89 cm.

Personalmente preferiamo i biglietti a data libera, che ci permettono di pianificare in libertà la visita in base al meteo e ai malanni del nostro tatino.

Ottima e senza il vincolo di date, la proposta di Musement in cui l’ingresso è unico per adulti e bambini (fino agli 89 cm si entra gratis).

I biglietti aperti consentono di accedere al parco una sola volta in qualsiasi giorno di apertura della stagione (fino al 06.01.2019). Questo significa che non è necessario selezionare il giorno della visita prima di entrare nel parco. Dopo l’acquisto on line si riceve il biglietto d’ingresso insieme alla conferma della prenotazione. Si stampano i biglietti e si portano con sé il giorno della visita saltando le code!

Halloween a Leolandia con bambini – consigli utili

Il nostro tatino ha appena compiuto tre anni e con i bambini così piccoli sarà molto difficile poter visitare tutto il parco e tutte le attrazioni.

Pianificate con la cartina del sito, o quella fornita all’ingresso, cosa visitare per prima in modo che quando crollerà dal sonno sarete soddisfatti della giornata.

Noi abbiamo fatto così! Sicuri che tra il pranzo, i ritmi del piccolino, la misteriosa pipi dei tre anni che può scappare continuamente o non scappare per due ore di fila, il tempo non sarebbe bastato.

Leolandia con bambini - Halloween

Bagni – tenete a portata di mano la mappa. Noi siamo nella fase del mi scappa la pipì ogni nano secondo e ci è servita molto. Tutti i bagni sono forniti di fasciatoio e wc a misura di bimbi.

Cambi e mantelle anti pioggia – i bambini si bagneranno di sicuro sia in estate che in inverno. Portate un cambio completo e una mantellina anti pioggia per le attrazioni acquatiche che sono aperte anche in questo periodo. Portatela anche voi adulti! Il parco le vende ma meglio averle con sé e risparmiare un po’.

Misurare l’altezza a casa – misurate l’altezza dei vostri bimbi a casa con le scarpe, è così che verranno misurati al parco. Davanti ad ogni attrazione c’è un simpatico metro colorato.

Leolandia con bambini - metro misura altezza

Intrattenere i bambini in coda – per sopravvivere alle code per le foto e soprattutto agli spettacoli e la casa di Peppa portate qualcosa per intrattenere i più piccoli. Qualche dolcetto e il palloncino di Geco (comprato prima della coda) ci hanno salvati!

Servizi per le mamme – sul sito di Leolandia c’è una sezione dei servizi disponibili per le mamme, anche in dolce attesa. Nursery, scalda biberon e noleggio passeggini. Tutte le info le trovate qui

Pianificare gli orari – se volete fare meno code potete anticipare il pranzo, così da poter visitare alcune attrazioni quando la maggior parte delle persone assaltano le aree ristoro.

Per gli orari e i giorni di apertura consultate il sito ufficiale.

 

Si ringrazia Musement per la collaborazione