bandiera Usa

Stati Uniti con bambini, 5 motivi per partire

bandiera Usa

Avete mai sognato di partire per gli Usa oppure avete voglia di ritornare? Fatelo con i vostri bambini!

Da Miami a Orlando, da New York al Maine, da Chicago alla Route 66, da Los Angeles allo Yellowstone National Park… ogni meta negli Stati Uniti può essere ideale con i bimbi!

In base alla costa scelta le ore di volo varieranno in media dalle 9 alle 14, certo non sono poche ma con un po’ di calma e organizzazione da parte di mamma e papà risulterà essere una meravigliosa destinazione adatta a tutta la famiglia!

Se è la prima esperienza valutate uno stopover sulla costa Est per poi raggiungere la costa Ovest. Boston e New York infatti sono una buona base di arrivo con facili collegamenti dall’Italia e spesso oggetto di ottime offerte!

veduta aerea

Scegliete per agevolarvi gli aeromobili più veloci, guardate sempre i tempi di percorrenza e affidatevi ai modelli di Boeing e Airbus più recenti, investite i soldi in qualità e assistenza a bordo, le ore di volo passeranno più veloci.

Noi ci siamo affidati a Lufthansa per alcuni dei nostri voli intercontinentali verso gli States e non ci siamo mai pentiti, trovando lo scalo a Francoforte più rapido rispetto a quello di Monaco.

Gli Stati Uniti sono un’ottima meta per i nostri piccoli, dalle persone alle strutture, un paese davvero baby friendly!

La gigantesca fetta di mercato rappresentata dalle famiglie americane, mediamente più numerose delle nostre, fa sì che tutto sia pensato per il relax familiare e le esigenze dei più piccoli, ma anche dei genitori.

Una strategia di mercato che punta sui bambini sicuramente funzionante, con il beneficio assicurato di grandi e piccini.

Vediamo insieme 5 motivi per un viaggio negli Stati Uniti con i bambini:

1) ALLOGGI PER TUTTE LE TASCHE

Negli Stati Uniti si trovano alloggi di tutti i tipi e per tutte le tasche.

Qualunque sia il vostro budget di vacanza sarete accontentati.

Potete scegliere tra le catene di Hotel extralusso Marriot, Ritz Carlton, Renaissance, Hilton o Sheraton o le catene medie Best Western, Super 8, Comfort Inn, Days Inn o quelle economiche come i Motel 6, solo per citarne alcune.

Motel in Florida

Motel in Florida

Le stanze americane sono solitamente più grandi di quelle europee, la scelta è tra letto “Queen Size” (un letto dalle dimensioni di una piazza e mezza) e il “King Size” (un letto matrimoniale, più grande del nostro standard).
Spesso, in fase di prenotazione, viene proposta allo stesso prezzo la camera con due Queen o con un King Size, la tariffa proposta solitamente è a stanza e non a persona.

Personalmente preferiamo la scelta degli Airbnb, che spesso permettono un bel risparmio per una famiglia.

Airbnb a Boston

Airbnb a Boston

2) RISTORANTI, SUPERMERCATI E FAST FOOD

Sicuramente negli Usa avete l’imbarazzo della scelta.

Se un ristorante può costare troppo potrete scegliere tra le innumerevoli catene di Fast Food baby friendly da Denny’s a Mac Donalds, da Applebees a Taco Bell, da Dunkin’Donuts a Starbucks, tanto per citarne alcuni, ovunque troverete menu dedicati ai più piccoli e non mancheranno seggioloni e fasciatoi.

Divertenti i menù per bimbi, che solitamente sono stampati su grandi fogli con vari disegni da colorare, viene dato al tavolo insieme a dei pastelli per intrattenere i piccoli nell’attesa.

In alternativa optate per il take away nei grandi supermercati, dove vi perderete tra le enormi corsie di cibo fresco, surgelato e precotto.

supermarket

La varietà di cibo è enorme, così come le porzioni, tutto formato famiglia.

Troverete inoltre i carrelli per i più piccoli gratis, colorati ed …enormi!

3) CORDIALITA’

Gli americani generalmente sono un popolo davvero simpatico e cordiale.

Spesso vi capiterà di sentirvi dire “Hi! How are you?” nei ristoranti, negli alberghi, nei supermercati, in spiaggia, per strada.

Noi, per la terza volta negli States, abbiamo trovato sempre sorrisi e gentilezza e una famiglia con un bimbo è trattata sempre con un occhio di riguardo.

Sorrisi e generosità non solo da chi si aspetta una mancia, ma da molti.

Ricordiamo ancora quanti biscotti e quante alette fritte regalate al nostro piccolo dai banchi delle gastronomie dei supermercati e quanti sorrisi per strada!

4) SICUREZZA SANITARIA

L’eventualità che il piccolo si ammali in viaggio è forse uno dei più grandi timori dei genitori viaggiatori.

Purtroppo bisogna mettere in conto che i piccoli possano affrontare qualche problemino di salute durante una vacanza.

Innanzitutto negli Stati Uniti è indispensabile un’assicurazione sanitaria, non solo per i bambini ma anche per gli adulti, per fronteggiare ogni evenienza e che sia in grado di coprire le spese a cui dovrai far fronte. 

Obbligo per prima cosa la telefonata alla vostra compagnia di assicurazione sanitaria: vi sapranno indicare la struttura a cui rivolgervi, pubblica o privata, e solitamente vi metteranno in contatto con un medico della centrale che vi fornirà una prima consulenza e se necessario assistenza telefonica durante eventuali visite o ricoveri in ospedale.

Gli ospedali americani sono solitamente efficienti e ben attrezzati, se possibile, cercate di preferire le strutture private per evitare il sovraffollamento di quelle pubbliche.

Ricordate in ogni caso di portare una copia della vostra polizza con voi ogni quando vi presenterete presso una struttura sanitaria, passaporti e carta di credito per anticipare le spese, se richiesto.

5) METE DI IMPERDIBILE BELLEZZA

Tutti sanno che gli Stati Uniti sono famosi per i parchi di divertimento, di cui la Disney è la leader americana indiscussa: Orlando, Las Vegas, San Diego, Los Angeles, avrete solo l’imbarazzo della scelta.

Universal Studios

Universal Studios

Ma l’America gode soprattutto di paesaggi unici al mondo, di impareggiabile bellezza, scenari naturali in cui anche i piccoli viaggiatori possono immergersi.

Un giro sulla Maid of the Mist per assistere allo spettacolo delle potenti cascate del Niagara, piccoli esploratori nello Yellowstone National Park, baby cow boys in un ranch in Arizona, capitani coraggiosi pronti ad avvistare meravigliose balene nella Baja California, piccoli camminatori sui sentieri dello Yosemite National Park, piccoli fotografi alla ricerca degli alligatori delle Everglades, sono solo alcuni dei suggerimenti per un entusiasmante viaggio targato famiglia.

Yellowstone National Park

Yellowstone National Park

Everglade National Park

giocando con i finti alligatori nell’Everglades National Park Visitor Center

Vecchia fattoria

Ranch in Wyoming

Trovate qui la nostra esperienza negli Stati Uniti con il nostro bimbo a Boston Tre cuori e una valigia a Boston e in Florida Tre cuori e una valigia in Florida

Non ci resta che augurarvi buon viaggio!

12 commenti
  1. giordano
    giordano dice:

    Proprio tutto vero e tutto testato. Gli americani prendono molto sul serio i bambini. Ricorderò sempre la solennità con cui il Ranger del parco fece fare il giuramento ai nostri figli prima di dargli la spilla che li premiava per aver concluso le attività dei Junior Ranger e la loro emozione

    Rispondi
    • Tre cuori e una valigia
      Tre cuori e una valigia dice:

      Concordiamo pienamente, una destinazione meravigliosa per i bimbi di ogni età! Non vediamo l’ora di ritornare … gli States non finiscono mai di stupire.

      Rispondi
  2. Marina
    Marina dice:

    Stati anche noi 3 volte negli usa e tra poco per noi sarà una volta nuova non la quarta ma bensì la prima da genitori e non vediamo l’ora! Sicuro di trovare un luogo per bimbi e infant e vedere tanta gioia nei suoi occhioni ?

    Rispondi
  3. Tre cuori e una valigia
    Tre cuori e una valigia dice:

    Ciao Marina, grazie per il tuo contributo! 😉
    Anche per noi quest’anno è stata la prima volta in Usa con il nostro piccolino…una vera emozione!
    Gli States sono meravigliosi con le famiglie!
    Buon viaggio allora e in bocca al lupo per questa nuova avventura! 😉

    Rispondi
  4. Raf
    Raf dice:

    Mi hai convinto a partire anche se non ho bambini…..magari me ne faccio prestare uno per poter usufruire di tutte queste attenzioni speciali nei confronti dei più piccoli!

    Rispondi
  5. Stefania
    Stefania dice:

    Che voglia di ripartire per gli States!
    Abbiamo fatto un combinato NY+Caraibi quando il nostro bambino aveva 2 anni e abbiamo dei ricordi bellissimi di quel viaggio.
    Prossimamente Vorremmo fare la Costa Ovest e i parchi!!

    Rispondi
    • Tre cuori e una valigia
      Tre cuori e una valigia dice:

      Stefania che viaggio meraviglioso che avete fatto! Si gli States sono unici e meta perfetta per le famiglie!
      La Costa Ovest e i parchi sono imperdibili! Dovete assolutamente vederli! Noi li abbiamo visitati qualche anno fa ed è stato forse il viaggio più bello! Siamo tornati due anni dopo per goderci lo Yellowstone e dovremo tornare con il nostro piccolino ? Se avete bisogno di consigli scriveteci!

      Rispondi
  6. Chiara
    Chiara dice:

    Confermo ogni parola. L’America è assolutamente family friendly attenta alle famiglie con bambini e offre tantissimi servizi per loro. Noi ci siamo trovati benissimo, ci tornerei anche domani!

    Rispondi
  7. Dani
    Dani dice:

    Concordo in pieno! Gli USA sono una meta assolutamente family friendly, oltre ad avere paesaggi e attrazioni spettacolari. E poi è così grande e varia che davvero non ci si stanca mai.

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un Commento