Un’idea per una giornata con i bambini tra i vigneti delle Langhe

Museo dei cavatappi

Non sempre per un’emozione o per un luogo speciale occorre prendere un aereo.

Paradiso di sinuose colline, tra borghi e castelli medioevali, in autunno il Piemonte si accende con i colori degli ordinati filari per uno spettacolo della natura senza eguali.

Dal 2014 i paesaggi vitivinicoli di Langhe e Roero sono stati riconosciuti Patrimonio Mondiale UNESCO, cinquantesimo sito italiano della lista, portando su scala internazionale le bellezze di questa regione.

Barolo con i bambini - Vigneti di Langhe-Roero
Vigneti di Langhe-Roero

L’UNESCO descrive questi luoghi come “Una eccezionale testimonianza vivente della tradizione storica della coltivazione della vite, dei processi di vinificazione, di un contesto sociale, rurale e di un tessuto economico basati sulla cultura del vino”.

Percorso tra i vigneti di Langhe-Roero
Percorso tra i vigneti di Langhe-Roero

“I vigneti di Langhe-Roero e Monferrato – si legge come motivazione ufficiale – costituiscono un esempio eccezionale di interazione dell’uomo con il suo ambiente naturale”.

Barolo con i bambini - Vigneti di Langhe-Roero
Vigneti di Langhe-Roero

Le distese collinari a perdita d’occhio, i borghi arroccati, gli antichi castelli e la buona cucina fanno delle Langhe un’occasione unica per un week end o una gita fuori porta.

Barolo con i bambini

Tra le cittadine situate in zone di eccellenza per la produzione di vini di fama internazionale, spicca la graziosa Barolo.

COME ARRIVARE A BAROLO

Sicuramente l’auto è la scelta ideale per andare alla scoperta delle Langhe. È anche il mezzo di trasporto che offre maggiore libertà per muoversi da Alba, capitale delle Langhe, verso i paesi limitrofi.

In breve le distanze dai centri più vicini: Alba (10 Km), Asti (35 Km), Bra (20 Km), Cuneo (50 Km), Torino (60 Km), Savona (80 Km), Milano (155 Km).

COSA VEDERE A BAROLO

Barolo con i bambini

Tra rinomate cantine e profumate osterie di questa deliziosa cittadina, di appena 700 abitanti, vi suggeriamo:

Una gita al Castello dei Marchesi Falletti
Da domenica 15 ottobre fino a domenica 26 novembre il Castello di Barolo diventa protagonista grazie al progetto Wine Tasting Experience, che ha l’obbiettivo di valorizzare ancora di più il territorio e divulgare la conoscenza di territori di eccellenza.
Tutti i week end degustazioni di vini delle cantine abbinate ai prodotti locali.
Il programma completo delle iniziative e delle degustazioni lo trovate qui.

Barolo con i bambini - Castello Comunale Falletti
Barolo Castello Comunale Falletti

Il Wimu, il Museo del Vino
Ospitato nelle sale del Castello dei Falletti, il percorso del museo, come immaginato dal suo ideatore François Confino, intreccia dimensioni scientifiche e poetiche del frutto di Bacco.
Entrate nell’emozione del vino con questo particolarissimo museo, capace di coinvolgere sia i grandi che i bambini.
“Una discesa fra buio e luce, fra suono e colore, alla scoperta del vino nella storia e nelle arti, nei miti universali e nelle tradizioni locali.”
Ingresso tutti i giorni dalle 10.30 alle 19.00 orario continuato (ultimo ingresso alle 18.00) i bambini sotto i 5 anni entrano gratis.

Il Museo dei Cavatappi
Se siete in centro Barolo fermatevi a dare un’occhiata all’originale piccolo museo, che mostra e racconta l’evoluzione del cavatappi.
L’esposizione come detto non è molto grande, potete dedicare una mezz’ora per l’esplorazione dei 600 esemplari dai primi modelli agli ultimi brevetti.
Si trova all’interno di un’enoteca, dove si può acquistare dell’ottimo Barolo.
Usufruirete dello sconto di 2 euro presentando alla cassa il vostro biglietto del Wi.Mu.

Barolo con i bambini - Museo dei cavatappi
Museo dei cavatappi

ITINERARI ESCURSIONISTICI ADATTI AI BAMBINI

La Langa del Barolo è una zona costellata di pettinati vigneti, a poca distanza da Alba. Cinque sono i principali itinerari escursionistici per esplorare la zona e li potete trovare QUI

Barolo con i bambini - Segnaletica dei sentieri di Langa e Barolo
Segnaletica dei sentieri di Langa e Barolo

Siamo innamorati di queste zone, di questi colori. Curva dopo curva, già dai finestrini dalla propria auto, si può ammirare il paesaggio, ma è a piedi che noi preferiamo scoprire questo territorio, amiamo indossare i nostri scarponcini e i nostri zainetti e fermarci con calma a fotografare grappoli d’uva e catturare questi spettacolari filari, arrampicandoci tra i boschi tra una terrazza e l’altra.

Barolo con i bambini - Sentiero di Langa e Barolo
Sentiero di Langa e Barolo

Barolo con i bambini - Papavero

Con il nostro piccolino nel marsupio e il nostro inseparabile peloso, abbiamo seguito un facile percorso ad anello partendo proprio dal centro di Barolo.

Informazioni sul percorso le trovate sul sito Sentieri Langa Barolo.

Barolo con i bambini

Potete scegliere se percorrere solo un tratto di sentiero e fermarvi a metà percorso o finire il giro completo un pochino più lungo.

Con i bambini piccoli armatevi di fasce, marsupi, se volete portare il passeggino tra i filari studiate bene se il percorso scelto è raggiungibile da strade asfaltate.

Il ritorno è stato premiato con una bella merendona in centro paese e il ricordo di una meravigliosa giornata come sempre insieme.
Barolo con i bambini

14 commenti in “Alla scoperta di Barolo con i bambini”
  1. Sono stata nelle Langhe solo una volta, ma sono riuscite a stregarmi. Sarà che di lì a poche settimane avrei scoperto di aspettare la mia bimba, sarà che era inverno quindi il paesaggio, seppur privo dei colori che lo contraddistinguono, aveva il fascino della neve, non so. Fatto sta che ora vorrei proprio tornarci. Grazie per avermi fatto rivivere quelle emozioni.

  2. Ciao Marta, che bel ricordo legato ad un evento così speciale!
    Le Langhe, e chi ha avuto occasione di visitarle sarà d’accordo con noi, sono una grandissima gioia per gli occhi, il palato e l’olfatto … le verdi colline che adesso si accendono di rosso, un calice di vino e il profumo inconfondibile del tartufo …
    Cascine, castelli, passeggiate nelle vigne, una sosta nelle osterie …
    Insomma sempre una buona occasione per scoprirle o ritornare!

    1. Cara Elena ma certo! Noi ci siamo sempre armati di marsupio con il nostro fagiolino … e una delle prime gite è stata proprio a Barolo tra le vigne, Le stagioni ideali (per noi) per poterle godere appieno sono la primavera e l’autunno … Musei, castelli e buona tavola invece in ogni stagione! 😉

  3. Grazie per avermi incuriosito riguardo a Barolo, non avevo mai considerato di visitarla ma posso dire che ora rientra nelle mie prossime mete italiane! Davvero un borgo molto caratteristico!

    1. E’ molto graziosa! di mete così nelle Langhe ce ne sono per fortuna tante! ma le prime passeggiate in primavera con il piccolo nel marsupio ci hanno fatto crescere per Barolo un affetto particolare 😊 e le tante manifestazioni e i suoi paesaggi ci conquistano ogni volta.

  4. Per un attimo ho letto “Alla scoperta DEL Barolo con i bambini” ahah scherzi a parte, le Langhe e tutto il Piemonte in generale sono nella mia lista dei desideri già da un po’ 🙂

Lascia un Commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: