Naxos è la stata la nostra scelta per “il battesimo di viaggio” del nostro piccolino. Vi spieghiamo perché abbiamo scelto l’isola più grande e più estesa delle Cicladi e perché rifaremmo questa scelta.

Il primo viaggio con il bebè è sempre una scelta importante: è il battesimo del volo, il battesimo della vacanza, sono le prove generali da cui dipenderanno probabilmente gli altri viaggi.

Eravamo diventati viaggiatori genitori, volevamo una meta estiva non troppo costosa, vicina, soleggiata, una località dal mare cristallino, non troppo impegnativa: la Grecia!

E Naxos è stata la scelta ideale.

Naxos
Naxos

Tra le diverse possibilità per raggiungerla, complici anche gli orari di volo e il prezzo dei biglietti, decidiamo di arrivarci partendo dalla meravigliosa Santorini.

Un aliscafo veloce della Seajets ci porta comodamente in 1 ora e mezza sulla meravigliosa Naxos.

I soli bagagli a mano ci agevolano non poco l’imbarco e lo sbarco, sulla nave li lascerete in stiva divisi per destinazione quindi fate attenzione.

Naxos ci riempie gli occhi con i suoi colori: il bianco delle case, il fucsia delle bouganville, il turchese del mare, il giallo dorato delle sue spiagge.

particolari in Naxos
particolari in Naxos
case tipiche Naxos
case tipiche Naxos

Abbiamo trascorso poco meno di una settimana sull’isola, con tanta voglia di tornare.

E’ un’isola della Grecia autentica, fatta di taverne sul mare e spiagge incontaminate, in alcuni tratti vi può capitare addirittura di essere soli.

taverna tipica
taverna tipica
spiaggia al tramonto
cenando in spiaggia al tramonto

Rilassante è l’aggettivo ricorrente di Naxos quando ricordiamo quel viaggio, fatto di tramonti e lunghe passeggiate sulla spiaggia, di piacevoli tappe nelle taverne e lunghe pennichelle, tra una poppata e l’altra, sotto l’ombrellone.

LE SPIAGGE MIGLIORI PER I BAMBINI

L’isola di Naxos offre una vasta scelta di spiagge per tutti i gusti ma sicuramente il tratto di costa più bello e adatto ai più piccoli è quello della costa occidentale, lungo, ampio e riparato dal vento.

pranzo con vista

Ecco quelle da cui siamo rimasti ammaliati, in ordine di distanza dal paese principale.

AGIOS GEORGIOS (Chora)

Se scegliete di dormire a Chora, il paese principale dell’isola, questa è la spiaggia più vicina e di riferimento. Essendo situata in una baia è sempre riparata dal vento Meltemi e le sue spiagge di sabbia fine e il mare digradante la rendono ideale per i bambini.

AGIOS PROKOPIOS

E’ la spiaggia che ci ha conquistato, che abbiamo amato di più, a pochi passi dal nostro monolocale immerso nel verde e vicino alle tante taverne accoglienti e pittoresche.
La spiaggia che ha visto il nostro piccolino gattonare, il primo bagnetto al mare, il nostro cuore è qui.
Considerata tra le 10 spiagge più belle della Grecia, ha un mare turchese e una spiaggia dorata dalla sabbia che non si appiccica.
La spiaggia libera si alterna agli stabilimenti, poco invasivi ed economici.

Agios Prokopios
Agios Prokopios
Agios Prokopios
Agios Prokopios

AGIA ANNA

E’ la prosecuzione di Agios Prokopios, la spiaggia si fa più fine ed è leggermente meno riparata quando soffia il vento.
Il colore del mare è sempre di un azzurro cristallino e con una semplice passeggiata si arriva ad una bianca chiesetta da cui ammirare il tramonto.
I lettini e ombrelloni si alternano anche qui a lunghi tratti di spiaggia libera.

Agia Anna
Agia Anna
Chiesetta di Agia Anna
chiesetta di Agia Anna

PLAKA

Se volete una spiaggia leggermente più selvaggia scegliete Plaka. Perdetevi tra le sue dune nella parte più meridionale, vi sembrerà di essere soli.
Come le precedenti adattissima per i bambini.

Mediamente abbiamo pagato meno di 10 euro per 2 lettini e ombrellone in paglia in media stagione.

DOVE DORMIRE CON I BAMBINI

Essendo la più grande delle Cicladi non avrete difficoltà a trovare un alloggio.

Noi abbiamo optato per uno tra i deliziosi Studios (camere con angolo cottura) che distava una breve passeggiata a piedi da Agios Prokopios.

In genere quasi tutte le sistemazioni si offrono di venirvi a prendere al porto e riaccompagnarvi, solitamente servizio compreso nel prezzo della camera. Abbiamo piacevolmente beneficiato di questo comodo servizio.

TRASPORTI SULL’ISOLA

Se scegliete le spiagge della costa ovest non sarà necessario l’affitto dell’auto, potrete investire i costi del noleggio in qualche notte in più.

Noi ci siamo spostati con i mezzi pubblici : economici, comodi, veloci, puliti. La linea Chora – Agios Prokopios – Agia Anna – Plaka è molto efficiente e i bus partono ogni mezz’ora. I biglietti non li emette l’autista ma li potete acquistare in ogni tabaccaio o negozio di souvenirs (noi ne abbiamo acquistato un pò e li tenevamo sempre dietro in modo da poter improvvisare la giornata) .

graziosi tavolini in riva al mare
graziosi tavolini in riva al mare

Vedrete che i km tra una spiaggia e l’altra non sono poi così tanti, ci è spesso capitato di fare lunghe passeggiate da Agios Prokopios ad Agia Anna con il pupo che dormiva nel marsupio.

DOVE MANGIARE CON I BAMBINI

L’isola offre una vasta scelta di taverne tradizionali, quelle più scenografiche sono sul mare.

Ci siamo innamorati subito dei colori dei localini, dei graziosi tavoli in legno con tovaglie a quadrettoni.

taverna tipica
taverna tipica

Ci siamo affezionati in particolare ad un locale vicino ad Agios Prokopios: la Traditional Greek Tavern Giannoulis, una taverna tradizionale a conduzione familiare che serve piatti tipici con un sottofondo di musiche greche. Mentre a pranzo preferivamo uno spuntino in spiaggia, la sera siamo tornati quasi sempre qui: piatti ottimi, prezzi onesti, dolce e ouzo sempre offerto.

Ovunque troverete seggioloni e gentilezza, i tempi nel servire talvolta sono lenti e rilassati, quindi non abbiate fretta! Ma in fin dei conti siamo in vacanza, ed è piacevole lasciarsi alle spalle la frenesia che ci accompagna tutti i giorni.

particolare di una taverna
particolare di una taverna

Tra i piatti che abbiamo provato ci sentiamo di consigliare la fresca insalata greca dove un’oliva tira l’altra, il Souvlaki ovvero spiedini di carne di maiale cotti alla brace, la Moussaka uno sformato a base di melanzane, patate, carne macinata, besciamella e formaggio, Gyros Pita una piadina rotonda alla piastra e farcita con straccetti di carne di agnello, pollo o maiale, la salsa Tzatziki molto famosa ma dal sapore particolare a base di cetriolo e yogurt e poi i dolci Kadaifi e Baklava, a base di pasta filo, miele e frutta secca davvero dolcissimi .

polpo alla griglia
polpo alla griglia

Mamma e papà non possono non assaggiare almeno un bicchierino di ouzo, il tipico liquore a base di anice, spesso offerto a fine pasto, una degna ricompensa dopo una giornata di mare.

cenando al tramonto
cenando al tramonto
tramonto di Agia Anna
aspettando il tramonto dalla Chiesetta di Agia Anna

COME ARRIVARE

Per Naxos non ci sono voli diretti, ma farete scalo ad Atene, oppure potrete scegliere  di arrivare a Mykonos o Santorini e prendere un aliscafo, distano circa 1 ora la prima  e poco meno di 2 ore la seconda.

Non ci resta che augurarvi buon viaggio!

32 commenti in “Naxos, primo viaggio con bebè”
  1. Che bei posti! Proprio per questa estate stavamo pensando alla Grecia. Nostro figlio ha 3 anni. Sono già stata a Santorini, quindi volevo cambiare. Ho una coppia di amici che va tutti gli anni a Naxos e me ne hanno parlato un gran bene, ma non hanno figli. Il parere di una famiglia, mi serviva! Segno tutto!!

  2. Ciao! Sono stata a Mykonos l’anno scorso, con mio figlio di quasi 4 anni. Bellissime spiagge, molto modaiola… Vorrei tornare nelle Cicladi e pensavo a un’isola meno fashion, Naxos è una delle mie idee… grazie x questo post e per le info pratiche (oltre che x le belle foto)!

    1. Grazie Marika! E’ sempre bello trasmettere un’emozione. Si, viaggiare con i bambini ci arricchisce di nuove prospettive e nuove sensazioni, che ci restano dentro per sempre … Il primo bagno, la prima magliettina anti uv, i giochi insieme, il primo volo… sono ricordi che profumeranno sempre di buono.

  3. La Grecia e soprattutto Naxos e Santorini sono le mie isole preferite. Avete fatto bene a portare la piccolina. C’è chi rinuncia a viaggiare quando ha bambini, ma invece credo sia bellissimo viaggiare con i bambini, perchè vedi le cose con occhi diversi. Brava

  4. Come al solito vedo foto spettacolari e penso subito a partire 🙂 La cucina greca la adoro quindi potrebbe davvero essere la mia meta delle vacanze per il prossimo anno visto che dovrò abbandonare le avventure zaino in spalla per un po’!

  5. Vedere queste foto quando dalla finestra si vede neve ti mette nello stato :” quando arriva l’estate” . Adoro la Grecia sono stata in molte isole e quest’anno a Tinos che noi Italiani conosciamo molto poco. Ho conservato il tuo articolo ( bellissime foto ) per il mio prossimo viaggio. Grazie

  6. Ma la meraviglia di queste foto?! Anche noi siamo stati in Grecia (a Rodi) quando il primo bambino aveva poco più di un anno.. ma in bassa stagione! Mi manca di buttarmi nel mare greco e mi hai fatto venire una voglia…

  7. Quest’anno volevo andare anche io in Grecia, poi i programmi sono cambiati, ma il prossimo anno non mi ferma nessuno. Pensavo a Cefalonia ma con questo tuo post mi fai capire che anhea Naxos non è male..

    1. Naxos è stupenda! Per i suoi colori, per il suo mare, per la sua cucina ed è perfetta per le famiglie. In abbinamento consigliamo la selvaggia Koufonissia, raggiungibile da Naxos in poco tempo con il traghetto.
      A Cefalonia non siamo mai stati ma ne abbiamo sentito parlare molto bene.

    1. Ciao Chiara,
      quando siamo partiti noi il nostro piccolino aveva 8 mesi quindi in pieno svezzamento ma non abbiamo assolutamente avuto problemi di nessun tipo. La cucina greca è molto pulita e semplice, molto gradita dai piccoli. I ristoranti ci chiedevano continuamente cosa volessimo per il bimbo, in particolare ci siamo affezionati ad un locale in centro dal nome Traditional Greek Tavern Giannoulis 😊
      Lo svezzamento è stato a colpi di mussaka e yougurt . Per i generi di prima necessità avevamo trovato un supermercato nella via principale di Naxos, poco prima di arrivare in spiaggia molto ben fornito. Se possiamo esserti utili chiedi pure!

  8. Ciao, noi siamo amanti delle isole Greche, ne abbiamo fatte diverse ma dal prossimo anno avreml con noi la piccolina che avrà circa un anno, il tuo racconto mi ha incuriosito.
    In che periodo ci siete stati? Noi credo avremo solo agosto.

Lascia un Commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: